Cilento, lupo intrappolato in un filo d’acciaio: liberato dai Carabinieri del Parco. Indagini in corso

0
73

Un lupo intrappolato in un laccio di acciaio utilizzato per la cattura di animali selvatici è stato salvato dal Carabinieri Forestali del Parco Nazionale Cilento Vallo di Diano e Alburni.

Una operazione eseguita anche a seguito di alcune segnalazioni di passanti che, resisi conto della situazione in cui si trovava l’animale notando peraltro anche una situazione di profonda sofferenza, hanno allertato immediatamente le Forze dell’Ordine. L’esemplare maschio e di appena due o tre anni di Lupo, è stato rinvenuto in piena area protetta sulla Strada Provinciale che collega i comuni di San Mauro Cilento e Serramezzana. Immediatamente partita la segnalazione con i carabinieri forestali dell’ente Parco che, unitamente alla Polizia Municipale di San Mauro Cilento hanno messo in atto tutte le operazioni necessarie per liberare il povero animale, affidandolo successivamente alle cure dei veterinari dell’ASL di Salerno accorsi sul posto.

A soccorrere il lupo la Dott.ssa Chiara Severini che ha riscontrato gravi difficoltà respiratorie per il povero animale si ipotizza dovute alla grave costrizione toracica subita dall’animale selvatico. dopo le prime ed immediate cure, ha disposto il trasferimento dell’esemplare di Lupo presso il Recupero Animali Selvatici di Napoli, affidandolo ad una società convenzionata per provvedere al trasferimento. Intanto i carabinieri forestali del Parco guidati dal Colonnello Mario Guariglia, hanno dato il via alle indagini per cercare di risalire ai responsabili che hanno istallato la trappola, provvedendo peraltro anche al sequestro dell’attrezzatura.

Il povero lupo è arrivato in condizioni gravi presso il centro ed, al momento, non è stato ancora possibile sciogliere la prognosi sulle sue condizioni. Resta pertanto monitorato e curato prima di poter essere rimesso in libertà.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here