Ponte Tanagro, operai sul ponte per allestire il cantiere. Partono i lavori?

0
212

Questa mattina un piccolo movimento si è notato sul Ponte Tanagro chiuso dall’ottobre del 2021 per la necessità di effettuare lavori di abbattimento e rifacimento del viadotto che collega Padula e Sassano in località Caiazzano.

Lungo la strada, infatti, i residenti hanno notato la presenza di operai intenti al taglio di una parte delle barriere di protezione che, per i cittadini, è un segno di speranza che possa portare a conclusione la vicenda che, da oltre 2 anni, sta mettendo in ginocchio in particolare i vari esercizi commerciali presenti nell’area, sia di Padula che di Caiazzano, oltre che i tanti cittadini residenti, costretti a lunghi percorsi per poter raggiungere Padula o Caiazzano.

Questa mattina sono giunti sul posto 3 operai della TEA Impianti, ditta che opererà in sub-appalto alla ditta aggiudicatrice delle opere che, nello scorso mese di luglio, aveva preso in consegna il cantiere. A distanza di oltre 5 mesi dalla consegna del cantiere da parte del Presidente della Provincia Franco Alfieri, alla presenza di numerosi esponenti politici locali, seguita poi però dallo stop immediato alle opere, questa mattina la novità per i cittadini del posto che hanno notato tre operai impegnati con il taglio delle barriere di sicurezza stradale sul ponte che dovrà dunque essere demolito e, successivamente, ricostruito come da progetto iniziale. Un lavoro che, come già noto, richiede circa 6 mesi di tempo e che, pertanto, si spera possa essere concluso entro l’estate.

Intanto questa mattina, secondo quanto appreso, pare che gli operai presenti sul posto, dovranno dedicarsi all’allestimento del cantiere prima che possano prendere inizio effettivo i lavori. Intanto si è proceduto ad una nuova chiusura del ponte utilizzando le reti di recinzione cantiere in polietilene per impedire il passaggio sul ponte anche alle persone oltre che ai mezzi a due ruote che, precedentemente, riuscivano ad usufruire di un passaggio aperto dopo lo spostamento del new jersey in cemento.

Bisognerà ora attendere nuovi sviluppi per riuscire a capire se, effettivamente, come più volte annunciato, nel giro di 6 mesi, potranno essere conclusi i lavori e dunque sarà nuovamente possibile usufruire del viadotto per le comunicazioni viarie tra Padula e Sassano.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here