Auletta, impianto Biometano: illustrate le ragioni dell’amministrazione comunale.

0
65

Un chiarimento in ordine alle polemiche che si stanno registrando nelle ultime settimane ad Auletta in riferimento alla realizzazione di un impianto di Biometano che dovrebbe sorgere in Loc. Cerreta e che. già nelle scorse settimane, ha sollevato non pochi dubbi, sia sulla regolarità delle procedure adottate e sia sull’utilità dell’impianto oltre, naturalmente suaa sicurezza per la comunità locale. Nel pomeriggio di ieri l’amministrazione comunale di Auletta con il sindaco Pietro Pesolano, accompagnato dal vicesindaco Antonio Addesso, dall’assessore Luigi Cavallo e dai  consiglieri Onofrio Cocozza e Franco Robertazzi, ha risposto alle polemiche che si sono succedute in questi giorni ed anche alle accuse rivolte all’amministrazione.

Il primo cittadino, in particolare ha voluto mettere in evidenza come, anche l’amministrazione, alla notizia della volontà della società Neoagroenergie Srl di voler realizzare l’impianto nel territorio aulettese, ha manifestato non poche perplessità sul progetto ed anche molta contrarietà. Un atteggiamento a cui però, come affermato dal sindaco, ha seguito un attento studio del progetto al fine di valutare attentamente i pro e i contro dell’impianto in particolare per quanto riguarda possibili problemi alla salute della comunità rappresentata. L’amministrazione di Auletta, ha dunque spiegato il primo cittadino nel corso dell’incontro di ieri, si è dunque premurata di conoscere bene il funzionamento dell’impianto prima di proseguire con il progetto.

In ogni caso, secondo quanto spiegato dall’amministrazione, al momento tutto è in divenire e saranno i cittadini a decidere cosa fare perché il sindaco Peessolano, ha assicurato che, se ci sarà una proposta definitiva su cui assumere decisione, saranno coinvolti gli stessi cittadini nella valutazione del progetto, dietro un periodo di informazione sul tema. È stato però anche sottolineato che, laddove la proposta che arriverà dalla società non convince l’amministrazione, sarà bloccata a monte, dopo attente valutazioni avvalendosi di esperti professionisti per analizzare nel dettaglio le proposte progettuali.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here