Sala Consilina, con E20Positivi la V edizione de “Il Mantello di San Martino”

0
7

{vimeo}372338584{/vimeo}

L’Associazione di promozione sociale “E20positivi” festeggia l’autunno a Sala Consilina con l’iniziativa “Il Mantello di San Martino”. L’appuntamento è per sabato 16 novembre dalle ore 20 in piazzetta Sant’Antonio per la quinta edizione della manifestazione ricreativa e solidale.

“Quella del mantello di San Martino – dicono gli organizzatori – è una storia che ci accompagna sin da bambini, racconta il fermento del nostro territorio e, a nostro avviso, poteva essere declinata su un’azione politica e sociale: dividere per condividere, ci permette di moltiplicare le azioni ed ottenere, da un gesto, una serie di nuove azioni e conseguenze positive”.

Con “Il Mantello di San Martino” l’Associazione vivacizza un luogo di cittadina coinvolgendo la comunità dei residenti, da spazio ai talenti locali e, con gesti concreti, aiuta il quartiere ospitante. Una piccola azione da cui parte un circuito solidale.

Significativi gli ingredienti della manifestazione, innanzitutto cultura e artisti del posto: e quest’anno il teatro de La Cantina delle Arti di Enzo D’Arco e La Compagnia Eduardo allieteranno la serata insieme alla danza popolare di Natalia Serrapede. Poi il cibo, quello a km 0, fornito da produttori locali (noci, castagne, legumi, farina). Un artigiano ha creato i bicchieri di coccio per il vino mentre il fuoco per scaldare utilizza legna offerta da cittadini del posto.

I fondi raccolti saranno utilizzati, come ogni anno, a piccoli interventi di riqualificazione del quartiere in cui si svolge la manifestazione. “Negli anni scorsi – ricordano gli organizzatori – nel quartiere di San Raffaele abbiamo potuto acquistare ed installare in un’area con scarsa visibilità, un lampione alimentato ad energia solare, con fotocellula, dando all’area la luce che mancava. E prima ancora abbiamo messo in sicurezza la ringhiera di Corso Vittorio Emanuele”.

Rosa ROMANO

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here