Padula. Si e’ conclusa ieri la mostra “Migranti, la sfida dell’incontro”

0
7

{vimeo}195802389{/vimeo}  

Si è chiusa ieri sera la mostra “Migranti, la sfida dell’incontro” che dallo scorso 7 dicembre è rimasta aperta presso i suggestivi locali adibiti al deposito di derrate della Certosa di San Lorenzo a Padula. A presenziare ieri al convegno di chiusura della Mostra anche il Prefetto di Salerno Salvatore Malfi a cui è stato esposto il lavoro che la Caritas Diocesana di Teggiano-POlicastro in collaborazione con diverse cooperative svolge per accogliere i tanti migranti che attraversano il mediterraneo e per favorirne l’integrazione. Presenti alla serata conclusiva i diversi sindaci e rappresentanti istituzionali locali che, ospitano, nei loro comuni, centri di accoglienza sprar e per minori non accompagnati. Iniziati con la proiezione di video di racconto delle esperienze che i tanti migranti sono costretti a vivere nei loro viaggi della speranza per raggiungere l’Italia e l’Europa, i lavori sono proseguiti con l’intervento di Don Vincenzo Federico responsabile della Caritas Diocesana che, a grosse linee, ha spiegato il lavoro svolto dai suoi collaboratori e in che modo cercano di integrare i tanti giovani che raggiungono questa parte della provincia salernitana. Prima di lasciare la parole epr le conclusione al prefetto di Salerno Salvatore Malfi, un breve ed interessante intervento del Vescovo della Diocesi di Teggiano Policastro Mons. Antonio De Luca ha voluto soprattutto ringraziare i sindaci che hanno da subito accettato di collaborare al grande progetto di accoglienza. A concludere l’incontro il prefetto Salvatore Malfi che ha così anche chiuso le porte all’esposizione fotografica e video che ha raccontato la realtà del vfenomeno migratorio. In alcuni casi anche in modo forte e con parole dure, utilizzate volutamente per far comprendere quanta disperazione vi è in quei viaggi. La mostra che in passato è stata anche ospitata a Rimini, è stata realizzata in collaborazione dalle Cooperative L’Opera di un Altro,  Il Sentiero e Tertium Millennium e dalla Caritas diocesana di Teggiano – Policastro

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here