Sanza. Grave crisi idrica. Il sindaco invita ad uso razionalizzato dell’acqua.

0
4

{vimeo}197391122{/vimeo}

Sono giorni di festa particolarmente complicati per i cittadini di Sanza che stanno facendo i conti con una grave crisi idrica. Nel piccolo paese ai piedi del Monte Cervati è stata avviata la razionalizzazione della distribuzione dell’acqua sulla rete. Una situazione resasi necessaria vista l’assenza di piogge negli ultimi mesi e la mancanza di neve sulla vetta del Cervati che, di conseguenza, ha determinato la mancanza di acqua nelle tre sorgenti di approvvigionamento idrico. Dal giorno di Natale la razionalizzazione ha interessato dapprima le zone più periferiche ma con il passare dei giorni la razionalizzazione del servizio è stata estesa anche alle altre aree del paese con la distribuzione dell’acqua che è stata pianificata ad orari. C’è preoccupazione per il protrarsi della siccità che inevitabilmente causerà disagi e disservizi nei prossimi giorni. L’ufficio tecnico ed il responsabile del servizio idrico stanno lavorando per equilibrare la distribuzione idrica provando ad alleviare i disagi. Ma in realtà se nei prossimi giorni non arriverà la pioggia prima, e la necessaria neve, la situazione è destinata purtroppo ad aggravarsi. Viste dunque le sorgenti in secca è arrivato anche il monito da parte del primo cittadino Francesce De Mieri che ha avvisato la cittadinanza un uso parsimonioso del prezioso liquido, onde evitare sprechi che creerebbero maggiore disagio alla popolazione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here