Sala Consilina, inaugurato il Laboratorio Green all’IPSASR dedicato all’arte casearia

0
236

Grazie ad un finanziamento di 130 mila euro, l’istituto Agrario di Sala Consilina può vantare, da oggi, un nuovo laboratorio che forma i ragazzi ad una delle arti più prestigiose del settore agroalimentare ossia l’arte casearia. Apparecchiature funzionali e di ultima generazione per consentire di effettuare analisi accurate sul latte destinato alla trasformazione in prodotto caseario, sono entrate a far parte della vasta offerta formativa dell’istituto Cicerone grazie all’arrivo di fondi PON per la scuola 2014/2020 che ha sostenuto il progetto presentato dalla scuola nell’ambito dell’iniziativa “Laboratori green, sostenibili ed innovativi per le scuole del secondo ciclo”.

Questa mattina, alla presenza oltre che della dirigente scolastica Antonella Vairo, anche del provveditore agli studi della Provincia di Salerno Mimì Minnella, il taglio del nastro del nuovo laboratorio dopo la benedizione affidata al Vescovo della Diocesi di Teggiano Policastro Mons. Antonio De Luca. Il taglio del nastro è stato poi accompagnato dal gusto con gli ospiti che hanno avuto modo di assaggiare nodini di mozzarella realizzati dagli alunni dell’IPSASR di Sala Consilina seguiti dai loro docenti. La giornata è poi proseguita nell’auditorium dell’ITIS dove si è svolto il convegno dal titolo “La scuola del Sapere e del Fare” che ha avuto come scopo quello di accendere i riflettori sull’importanza di formare i ragazzi non solo nel campo culturale e teorico, ma anche dal punto di vista pratico per offrire maggiori opportunità di scelta al termine degli studi superiori. All’incontro ha preso parte anche l’assessore regionale alla scuola Lucia Fortini.

L’evento inaugurale del Laboratorio Green è stata anche occasione, come abbiamo ascoltato, per parlare del tema legato alla formazione dei ragazzi al fine di assicurare loro adeguate competenze per poter proseguire negli studi oppure per decidere di immettersi subito nel mondo del lavoro. Un’occasione dunque anche per parlare del valore e della responsabilità che gli istituti dì’istruzione superiore hanno nella formazione dei ragazzi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here