Jazz Inn, la Comunità Montana Vallo di Diano finalista per la selezione della città dell’innovazione 2024

0
234

La Comunità Montana Vallo di Diano, tra i 4 finalisti per la scelta della Città Capitale dell’Innovazione 2024 grazie anche all’importante ruolo svolto dai Monaci Digitali. . Dei 51 comuni partecipanti al concorso della Fondazione Ampioraggio che prevede l’individuazione di una Città che, per l’anno in corso, sarà chiamata ad ospitare il Jazz Inn ossia luogo di incontro tra jazz e innovazione per creare le giuste condizioni affinché si possa favorire un confronto costruttivo tra aziende private e pubbliche, associazioni, start up, investitori, piccole e medie imprese innovative, centri di ricerca e tanti altri portatori di interesse che credono nell’innovazione come fondamentale fattore di sviluppo, l’ente montano presieduto da Francesco Cavallone, è riuscito a superare tutte le fasi di selezione e ad arrivare tra i primi 4 che potrebbero dunque essere individuati come Città dell’Innovazione 2024.

Un riconoscimento che, essendo stato portato avanti dall’ente montano, su iniziativa dell’Assessore al Turismo Antonio Pagliarulo, insieme il gruppo de I Monaci Digitali, consentirà all’intero comprensorio di poter godere dei vantaggi che, da una eventuale vittoria del concorso, potrebbero derivarne. L’iniziativa, promossa dalla Fondazione Ampioraggio a livello nazionale, è partita ad inizio marzo con la presentazione dei 51 comuni, di tutta Italia, candidati ad ospitare l’edizione 2024 living lab di open innovation, l’ente montano ha superato tutte le fasi selettive riuscendo prima a rientrare tra i 19 comuni selezionati nella seconda fase e a superare anche la fase del voto per la scelta dei comuni finalisti rientrando tra i 4 comuni italiani che potrebbero ospitare l’ampioraggio Day. Il nome della Città dell’Innovazione 2024, sarà ufficializzato il prossimo 19 marzo presso il complesso San Michele a Salerno. I quattro territori candidati sono: Comune di Agnone in Molise; Comune di Merano in Alto Adige; Comune di San Giovanni a Piro; e Comunità Montana Vallo di Diano, questi ultimi entrambi in Campania ed entrambi nell’area più a sud della provincia di Salerno. Un risultato commentato con grande favore dall’assessore dell’ente montano Pagliarulo.

“È stato un onore per noi – dichiara – essere stati selezionati tra i numerosi territori che hanno preso parte a questo prestigioso concorso. La partecipazione della Comunità Montana Vallo di Diano al Jazz-Inn è stata un’esperienza incancellabile e siamo davvero soddisfatti per essere arrivati alla semifinale ed aver effettuato le audizioni lo scorso cinque aprile insieme ai Comuni di Merano, Agnone e San Giovanni a Piro. Ringraziamo di cuore il nostro comprensorio e la fondazione Ampioraggio- continua – per averci offerto questa importante opportunità a livello nazionale. Un ringraziamento speciale va anche a chi ci ha affiancato in questo percorso con il suo entusiasmo e l’esperienza del progetto di “Monaci Digitali”. Ancora una volta, – conclude Antonio Pagliarulo – grazie a tutti coloro che ci hanno sostenuto e che continuano a credere nella forza del nostro meraviglioso territorio”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here