Vallo di Diano e Alburni, sequestrata struttura destinata a ospitare donne vittime di violenza: mancavano requisiti per il servizio

0
147

Posta sotto sequestro con disposizione della Procura della Repubblica di Vallo della Lucania una struttura d’accoglienza per donne vittime di violenza.

Una decisione assunta a seguito di una serie di controlli effettuati dai carabinieri del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità di Salerno in collaborazione con i Carabinieri del reparto territoriale competente. All’attività di controllo sono inoltre intervenuti anche personale dell’ASL di Salerno, del Piano Sociale di Zona e dei Servizi sociali.

I controlli sono stati avviati al fine di verificare la sussistenza dei requisiti necessaria all’attivazione del servizio presso la struttura destinata ad accogliere le donne vittime di violenza delle aree del Vallo di Diano e degli Alburni.

Nel corso dei controlli, i militari dell’arma, insieme al personale degli enti competenti, hanno avuto modo di accertare che, la struttura soggetta a controllo, era priva dei requisiti propedeutici per l’esercizio del servizio residenziale di tipo “Casa di Accoglienza per donne Maltrattate”.

L’attività di controllo è partita da una prima verifica da parte dei militari dei NAS che avevano accertato una serie di carenze igienico sanitarie presso la struttura. Quanto emerso anche in fase successiva, dunque, ha portato la Procura vallese a ritenere la condotta contestata agli indagati, contrastante alle prestazioni normative richieste al momento dell’affidamento del servizio di ospitalità. Pertanto è stato disposto il sequestro preventivo della struttura e il conseguente ricollocamento delle ospiti presso strutture idonee a prestare il servizio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here