Resto al Sud. Nel salernitano solo Teggiano e Padula accreditati da Invitalia

0
3

{vimeo}253597000{/vimeo}

Sarà il Vallo di Diano unico centro della Provincia di Salerno dove potersi recare per ricevere informazioni, assistenza e consulenza nella presentazione delle pratiche di progetti di Resto al Sud, la nuova misura di Invitalia che concede ai giovani finanziamenti per poter avviare un’attività di impresa nelle regioni del Mezzogiorno segno evidente di quanto il territorio valdianese creda in questa misura e di quanto sia anche sentita da parte dei giovani la voglia di restare convinti della possibilità seria di poter, nel Vallo di Diano, fare impresa in tutti i campi. A Teggiano e a Padula sono giunti gli accrediti per poter fornire consulenze e assistenza nella presentazione dei progetti.  Dallo scorso 15 gennaio, infatti, è possibile presentare i propri progetti per ottenere i finanziamenti del Resto al Sud, la nuova misura che prevede finanziamenti fino ad un massimo di 50 mila euro per ogni soggetto interessato e 200 mila euro in caso di costituzione di società e rivolto ai giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni. Una misura che, già in passato, ha creato posti di lavoro e l’apertura di attività che si sono poi rivelate redditizie.

Nel Vallo di Diano, come detto, sono due gli enti accreditati e sono il Comune di Teggiano e l’ufficio Europa con referente Cono Morello e l’associazione EOS – Esperimenti Organizzati Solidalmente di Padula con il referente Angelo Bitorzoli. “Il nostro impegno a favore dei giovani – spiega Cono Morello consigliere comunale e referente per Teggiano  – è stato sempre al massimo. Attraverso lo Sportello Europa del Comune stiamo già fornendo assistenza e consulenza nel pieno rispetto dei principi di gratuità, trasparenza, terzietà e imparzialità ai soggetti interessati nelle diverse fasi di sviluppo del progetto imprenditoriale, per la presentazione della richiesta di agevolazioni per “Resto al Sud”. Siamo stati accreditati da Invitalia – spiega Morello – tra gli enti per la fornitura dei servizi di consulenza e assistenza e siamo oggi l’unico comune della provincia di Salerno. L’accreditamento – conclude Cono Morello – corona l’impegno dell’Amministrazione e la professionalità dell’Ufficio Europa quale riferimento Istituzionale anche per organizzazioni nazionali restando sempre a disposizione di tutti i giovani del Vallo di Diano”.

Anna Maria Cava

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here