Vibonati. Rilancio del commercio, le proposte del consigliere Borrelli

0
6

{vimeo}389228695{/vimeo}

Aderire al decreto crescita varato dal precedente governo nell’aprile del 2019 per incentivare attività commerciali nei due centri di Vibonati e Villammare. È quanto chiede il consigliere comunale Manuel Borrelli con una richiesta formale al Sindaco Franco Brusco e al delegato al Commercio del comune di Vibonati. Continua così nella sua proposta di cercare di individuare soluzione adeguate per stimolare ed aiutare il commercio nelle due aree più popolose del comune e, di conseguenza, rilanciare l’economia.

Nei giorni scorsi il consigliere Borrelli ha protocollato la nuova richiesta in cui ricorda proprio come, già nel corso della discussione per l’approvazione del Bilancio di Previsione, aveva proposto di prevedere agevolazioni fiscali per i commercianti che operavano con le loro attività sul territorio ed anche per coloro che invece, erano intenzionati ad aprire nove attività. In aiuto a questa proposta è arrivato il Decreto Crescita che, all’articolo 30 ter, riconosce agevolazioni consistenti nell’erogazione di contributi in una somma rapportata i tributi comunale da versare, per la promozione dell’economia locale ed in particolare per la riapertura di esercizi chiusi da almeno 6 mesi o per l’ampliamento di esercizi esistenti per attività di tipo commerciale, artigianale o di erogazione servizi.

Nel Decreto Crescita dell’aprile 2019, convertito in legge nel giugno 2019, vengono riconosciuti agevolazioni per l’anno in cui viene riaperta l’attività o ampliata e per i tre anni successivi, riservando tali contributi ai comuni con meno di 20 mila abitanti, proprio per offrire supporto ai piccoli centri che soffrono maggiormente la crisi economica. Manuel Borrelli torna quindi sulla necessità di individuare soluzioni idonee per rinvigorire in commercio nel centro e presenta la proposta rivolta al Sindaco e al Resp. Ufficio di Ragioneria affinché venga valutata l’opportunità di aderire alla possibilità introdotta dal Decreto Crescita e di istituire nell’ambito del proprio bilancio un fondo per la concessione dei contributi da  erogare alle imprese a decorrere dalla data di effettivo inizio dell’attività dell’esercizio.

Anna Maria CAVA

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here