Banca Monte Pruno. Covid19, nuovi orari di apertura la pubblico

0
6

bancamontepruno345

La Banca Monte Pruno si adegua alle direttive governative finalizzate alla riduzione dei contagi da Covid 19. In questo momento delicato in cui, come primaria difesa per il contenimento del virus è indispensabile ridurre al massimo i casi di contatto e di vicinanza, l’istituto di credito diretto da Michele Albanese ha voluto adeguare anche il ricorso ai suoi servizi alle nuove disposizioni del decreto Resto a Casa valido fino al 3 aprile salvo proroghe.

In questo periodo, in cui i servizi bancari saranno comunque assicurati, la Banca Monte Pruno adotterà nuovi orari di apertura, fermo restando il suggerimento di cercare di limitare al massimo il ricorso allo sportello e di preferire invece i servizi telematici per le proprie operazioni.

A partire da oggi e fino al 3 aprile, con possibili proroghe,

    • gli orari di apertura al pubblico degli uffici delle filiali sono fissati solo nella mattina dalle ore 8,30 alle ore 13,30 e solo per operazioni urgenti ed inderogabili;
    • gli uffici amministrativi, gli uffici fidi di sede e di filiale, i preposti non riceveranno presso le loro sedi la clientela, bensì saranno disponibili ai numeri telefonici delle diverse sedi e via mail.

È inoltre disponibile il numero Whatsapp 393 9036428 a cui ci si può rivolgere per informazioni e richieste.

Si ricorda come per eventuali particolari esigenze operative sono disponibili i diversi sportelli ATM, tra cui quelli abilitati al versamento/prelievo di contante, versamento di assegni, ad effettuare bonifici, al pagamento di utenze.

Si consiglia, infine, l’utilizzo di strumenti come l’Inbank che permette di poter operare in completa sicurezza attraverso l’utilizzo di pc, smartphone, tablet.

Si ringrazia – comunicano dalla Banca Monte Pruno – la clientela per la gentile collaborazione, con la certezza che la stessa comprenderà la straordinarietà di quanto sta accadendo e la volontà della Banca di assicurare la continuità operatività e l’erogazione dei servizi essenziali.

Laddove ci troveremo a rilevare situazioni/comportamenti circa la fruizione dei servizi bancari essenziali garantiti non conformi  – sottolineano in conclusione – rispetto al dettato legislativo, al fine di tutelare personale e clientela presente, saremo costretti a segnalare tali azioni alle forze dell’ordine“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here