Polla-COVID 19, caso di positività: effettuata sanificazione. Personale ridotto in vista del picco di contagio

0
10

{vimeo}397420749{/vimeo}

Ospedale di Polla sanificato e personale in quarantena in attesa di riuscire ad effettuare i test su quanti sono stati a contatto con la 38enne calabrese, giunta nel presidio ospedaliero pollese alcune sere fa, dopo aver accusato un malore mentre era in viaggio per tornare a casa. La donna era stata fatta scendere dal bus su cui viaggiava e, trasportata presso il Luigi Curto, era sta messa in isolamento in attesa dei risultati del test.

A distanza di poche ore nell’ospedale si diffondono notizie contrastanti sul caso. Tra la tarda serata di mercoledì e la prima mattinata di ieri, per la donna arrivano notizie di tampone negativo al Covid-19. La donna viene quindi dimessa e torna a casa con un familiare che era andata a prenderla. Nella tarda serata di ieri arriva il contrordine: il risultato del tampone effettuato sulla donna  è positivo.

Ed è caos nell’ospedale di Polla con il direttore Sanitario che prende immediatamente in mano la situazione per ristabilire un ordine tra mille difficoltà dovute in primis alla carenza di personale.  

Disposta l’immediata sanificazione degli ambienti e ricostruzione celere del piano dei contatti della donna sia all’interno della struttura ospedaliera che all’esterno.

Notte di lavoro quindi al Luigi Curto, finalizzata a garantire l’assistenza a tutti i pazienti in arrivo in pronto soccorso per varie patologie. Il direttore sanitario Dott. Luigi Mandia ha disposto la messa in quarantena del personale che ha avuto contatti con la paziente, tra cui 3 medici del pronto soccorso, tecnici radiologi e personale infermieristico, per un totale di 23 persone.

Un numero elevato di operatori sanitari in isolamento che, se da un lato garantiscono la salute di quanti operano all’interno dell’ospedale e dei pazienti che ricorrono all’assistenza sanitaria, dall’altro, però, mette a dura prova la tenuta del servizio riducendo la disponibilità del personale, da sempre in grave carenza.

A tal proposito il direttore Sanitario si sta attivando per individuare personale sanitario da inserire in organico in questo momento di emergenza e per reperire al più presto i kit tampone da effettuare sul personale in isolamento al fine di individuare eventuali casi accertati o sanitari negativi che possono riprendere l’attività lavorativa, in considerazione anche dell’approssimarsi dell’emergenza con il picco di contagi atteso in Campania per la prossima settimana.

Anna Maria CAVA

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here