Morte Mattia, palloncini bianchi ed uno striscione dagli studenti dell’IIS Sacco di Sant’Arsenio

0
24

{vimeo}636184954{/vimeo}

Centinaia di palloncini bianchi volavano, ieri mattina, nel cielo di Sant’Arsenio. Sono partiti dal piazzale antistante l’istituto d’Istruzione Superiore Sacco per raggiungere Mattia Paesano il 17enne di Teggiano, deceduto sabato scorso mentre era ricoverato presso l’Ospedale di Polla. Una morte inattesa per tutti che ha lacerato il cuore dei suoi compagni di scuola. Fino a pochi giorni prima rideva, scherzava, studiava nella sua scuola, insieme a compagni e docenti e si attendeva il suo ritorno dopo la malattia.

Un ritorno che non c’è stato e che, invece, è stato sostituito dalla sconvolgente notizia della sua morte. Domenica scorsa all’ultimo saluto a Mattia la scuola ha voluto essere presente, insieme alla Dirigente Scolastica Rosaria Murano. Tutto l’istituto d’istruzione Superiore è rimasto sconvolto dalla notizia e i ragazzi, non potendo più rivederlo tra i banchi, hanno voluto salutarlo per l’ultima volta da quel piazzale in cui tante volte si era incontrato con i suoi compagni e amici prima e dopo le lezioni. Alla preside Murano è arrivata la richiesta speciale da parte degli studenti che hanno chiesto di poter realizzare un momento di raccoglimento per ricordare e salutare il compagno 17enne. Una richiesta che la dirigente scolastica ha accolto con favore consentendo loro di organizzare il momento da dedicare all’amato studente.

Un momento che i ragazzi hanno voluto preparare al meglio e personalmente realizzando da soli uno striscione commemorativo e procurandosi centinaia di palloncini bianchi. “La tua vita è stata così breve e la tua scomparsa per noi così dolorosa che non riusciamo a crederci. Ti ricorderemo sempre. Addio caro Mattia”. Sono queste le parole riportate sullo striscione attorno al quale studenti, la dirigente scolastica, i docenti e il personale tutto si è riunito per il saluto a Mattia con i palloncini bianchi in mano che sono poi stati lanciati in aria, affinché il saluto e il messaggio dei ragazzi, potesse raggiungere Mattia nel cielo. Un momento di grande commozione e di intensa emozione per ricordare un ragazzo strappato troppo presto alla sua vita e ai suoi sogni.

Anna Maria CAVA

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here