Sicurezza stradale e barriere di sicurezza: è di Sala Consilina uno dei massimi esperti. L’ing. Pernetti

0
325

Le stragi del bus di Avellino del 2013 e la strage in A4 a Cessalto del 2008 sono stati alcuni dei casi per i quali è stato chiamato ad intervenire come perito l’Ing. Mariano Pernetti di Sala Consilina,  uno dei massimi esperti in tema di sicurezza stradale e prevenzione di incidenti stradali mortali. L’ing. Pernetti nato a Polla e residente a Sala Consilina è oggi professore ordinario del corso di Costruzione di Strade, Ferrovie ed Aeroporti ICAR 04 presso la Facoltà di Ingegneria della Università della Campania “Luigi Vanvitelli”. Un ruolo importante anche per il tema e gli approfondimenti che è chiamato a condividere con i suoi allievi in un periodo in cui gli eventi drammatici che si registrano sulle principali arterie stradali e autostradali, sono molteplici.

L’ing. Pernetti, oltre al suo ruolo di Professore Ordinario è anche uno dei massimi esperti del settore tanto da essere spesso chiamato ad intervenire sui luoghi degli incidenti per effettuare perizie fondamentali per stabilire le cause di decesso in caso di incidente stradale mortale e per capire se, quegli incidenti potevano essere evitati. L’ing. salese, è in particolare esperto in ambito di dispositivi di sicurezza ed ancor più nel dettaglio in tema di barriere di sicurezza. La sua esperienza, è risultata di valido aiuto in diversi tragici episodi per accertare la tenuta dei guard rail la cui distruzione è stata poi anche causa di tragiche morti. Autore di numerose pubblicazioni scientifiche, circa 160, diffuse tramite riviste nazionali ed internazionali, l’Ing. Mariano Pernetti è anche l’inventore di 12 dispositivi di barriere di sicurezza stradale ed autore del manuale sulla protezione dei margini stradali.

La sua carriera universitaria ha preso il via pochissimi anni dopo il conseguimento della laurea in Ingegneria Civile a Napoli. Infatti già nel febbraio del 1995 è stato nominato Dottore di Ricerca in Ingegneria dei Trasporti. La sicurezza stradale è tra i principali interessi dell’Ingegnere salese che si è spesso occupato delle problematiche legate, ad esempio a quelle da ponte, ma è anche stato sviluppatore di diversi studi sul comportamento dei guidatori. Uno studio sempre attento su un tema che, ancora troppo spesso e nonostante gli inviti all’attenzione, è causa di tragiche morti sulle strade.

Il suo impegno e la sua attenzione sul tema, proprio della sicurezza stradale, lo ha visto in prima linea come esperto e come perito nei più tragici incidenti stradali che si sono verificati in Italia provocando la morte di numerose persone e, tra i casi a cui è stato chiamato ad intervenire l’Ing. Mariano Pernetti, c’è anche la strage del bus di Avellino precipitato in un dirupo per un guasto al sistema frenante e la mancata tenuta del guardrail avvenuta nel luglio del 2013 che costò la vita a 40 persone di cui 38 morte sul colpo e due feriti che morirono successivamente, così come per la strage di Cessalto dell’agosto del 2008 quando un autotrasportatore polacco, perse il controllo del suo mezzo pesante sull’Autostrada A4 andando ad invadere la carreggiata opposta provocando la morte a seguito incendio di 7 persone. Anche in questo caso le barriere di sicurezza non erano stato in grado di fermare il mezzo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here