Emergenza Profughi la Diocesi di Teggiano Policastro modello nazionale per l’accoglienza migranti

0
14

{vimeo}99977130{/vimeo}
Continua a distinguersi la diocesi di Teggiano-Policastro, che nei giorni scorsi ha accolto circa 100 dei 1.044 profughi sbarcati al porto di Salerno a bordo della nave Etna della Marina militare, e provenienti in gran parte dalla Somalia e dall’Eritrea. Nel centro di accoglienza di Sicignano degli Alburni, in provincia di Salerno, sono stati trasferiti 78 profughi, mentre altri hanno trovato accoglienza presso le strutture diocesane di Santa Marina, Padula e Arena Bianca. Ai profughi, grazie all’impegno dei volontari della Caritas di Teggiano-Policastro diretta da don Vincenzo Federico, viene assicurata sia la fornitura di generi di prima necessità sia un percorso di umanità e di integrazione e di preparazione in vista dell’incontro con la commissione territoriale che dovrà accertare l’idoneità a ricevere il riconoscimento dello status di rifugiato politico. Altri circa 300 migranti richiedenti asilo e provenienti dal Mali, Senegal, Costa d’Avorio e Guinea erano stati già accolti nei mesi scorsi dalla diocesi di Teggiano-Policastro che, come sottolinea il vescovo Antonio De Luca, segue un percorso pastorale di grande attenzione verso i profughi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here