Amministrative, confermate le previsioni. A Sala, San Rufo e Salvitelle, vittoria per Cartolano, Marmo e Scelza. Ad Auletta vince Caggiano

0
105

Seggi chiusi e definite le composizioni dei nuovi consigli comunali nei centri chiamati al voto anche per le elezioni amministrative. Dopo i dati relativi alle preferenze dei cittadini per le elezioni europee, nel pomeriggio di ieri si sono aperte le urne per lo spogli delle schede per le elezioni amministrative. Uno spogli che, ha comunque regalato qualche sorpresa ma che, in diversi casi ha confermato le previsioni di inizio campagna elettorale. È il caso di Sala Consilina e San Rufo dove, le compagini che si sono aggiudicate la vittoria finale, sin dall’inizio erano le favorite rispetto agli avversari.

A Sala Consilina, Domenico Cartolano ha stracciato letteralmente l’avversario Michele Galiano. 5492 i voti raccolti dalla lista Impegno per Sala capeggiata da Cartolano contro gli appena 1370 voti raccolti invece dalla lista Ama Sala di Michele Galiano che ha dovuto, sin dalle prime schede scrutinate, ammettere la vittoria dell’avversario congratulandosi subito con il nuovo sindaco. Anche a San Rufo la previsione di inizio campagna elettorale è stata ampiamente confermata. Vince l’uscente Michele Marmo che continuerà dunque a vestire la fascia tricolore per i prossimi 5 anni. 685 i voti raccolti dalla lista vincente “Impegno e Solidarietà” contro i 393 della lista capeggiata da Angelo Fiore “Insieme ricominciamo da qui”. A raccogliere il maggior numero di consensi è stato Domenico Setaro che ha ottenuto ben 123 preferenze e, pertanto, è il più votato di questa campagna elettorale a San Rufo. Nell’area del Tanagro si riconferma sindaco di Salvitelle Maria Antonietta Scelza con quasi il 67% dei voti che tradotti in numeri significa 239 preferenze sullo sfidante, suo ex vice sindaco Francesco Perretta che ha ottenuto 118 voti. Le emozioni più forti, in questa tornata elettorale si sono vissute ad Aueltta dove, un lungo testa a testa a tenuto con il fiato sospeso elettori e candidati.

Un testa a testa che ha visto al confronto il sindaco uscente Pietro Pessolano che, a seguito del decreto varato dal consiglio dei Ministri nei mesi scorsi, dopo aver svolto l’incarico di sindaco per tre consiliature, ha potuto comunque ricandidarsi, e il giovane Antonio Caggiano che, nella passata consiliatura, ha occupato i posti dell’opposizione. Un testa a testa che si è concluso però con la vittoria della lista Auletta Nova capeggiata da Antonio Caggiano che, per effetto dunque dei risultati delle urne, è da ieri sera il nuovo sindaco del Comune di Auletta. Solo 40 i voti di scarto ma sufficienti per determinare che assoluta certezza la vittoria del giovane candidato. 702 i voti ottenuti dalla lista Auletta Nova contro i 663 della lista dell’uscente Uniti per Auletta. la terza lista in campo capeggiata da Carmine Cocozza ha ottenuto 243 voti, sufficienti per poter occupare un seggio in consiglio comunale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here