Roscigno-Sassano. Al Monte Pruno Day tanta positivita’ proiettata nel futuro

0
25

{vimeo}215646288{/vimeo}  {vimeo}215647811{/vimeo}  {vimeo}215647737{/vimeo}

Aria di festa ieri a Roscigno e Sassano, per il Monte Pruno Day 2017. Una giornata speciale iniziata la mattina con l’Assemblea dei Soci della Banca Monte Pruno dove passato presente e futuro si nono fusi in una sinfonia perfetta. L’assemblea dei soci, svoltasi a Rioscigno, è iniziata con un ricordo speciale verso i soci fondatori che, purtroppo, sono venuti a mancare e non hanno avuto modo di vedere la loro banca affermarsi tra le migliori e più affidabili BCC del Meridione e d’Italia, come riportato dall’Espresso. La Banca Monte Pruno di Riscigno e Laurino, rientra nel 34% di istituti di credito italiani più sicuri rispetto al 66% di istituti di credito risultante invece a medio o alto rischio. Un risultato che acquisisce maggior valore se si va a valutare la storia di questo istituto di credito nato dal coraggio di un gruppo di amici volenterosi di dare sostegno alle attività agricole e artigiane del loro piccolo comune e che da li è arrivato oggi ad essere una delle banche più affidabili sicure  in termini di oculatezza nelle operazioni e di vicinanza del territorio.

Una banca da sempre attenta senza però allontanarsi dai suoi principi statutari di essere vicina alla gente e di ascoltare le esigenze di un territorio. Il suo metodo operativo, nel presente, ha ancora una volta portato a raggiungere importanti risultati come riferiti in assemblea ieri dal direttore generale Michele Albanese nella relazione al Bilancio 2016.  Un’attenta gestione che ha portato la Banca d’Italia a chiedere alla Banca Monte Pruno la fusione per incorporazione con la BCC di Fisciano ufficializzata lo scorso aprile 2017 e che porterà ad esportare il modello Banca Monte Pruno a Salerno, dove, nei prossimi mesi, come annunciato, sarà aperta una nuova sede in Via Irno. Una nuova sede arriverà anche a Padula in Via Nazionale nei pressi della Chiesa di Sant’Alfonso.

Ma il futuro della Banca Monte Pruno è soprattutto proietato alla nuova sfida, imposta dalla Riforma delle BCC che ha imposto, la scelta di un gruppo bancario a cui aderire su cui i soci della Banca Monte Pruno sono stati chiamati a pronunciarsi Il direttore Albanese ha spiegato ai soci le motivazioni che li spingono ad aderire al gruppo Cassa Centrale Banca e i soci della Banca Monte Pruno hanno approvato all’unanimità seguito poi da un fragoroso applauso, che segna l’inizio di un nuovo percorso per quella piccola cassa rurale ed artigiana nata 55 anni fa nel suggestivo borgo di Roscigno. Nel pomeriggio tutti a Sassano al Park Hotel Montpellier dove il direttore generale di Cassa Centrale Banca ha raggiunto gli amici della Banca Monte Pruno a simboleggiare come il nuovo percorso che ci si appresta ad intraprendere sarà un percorso lungo ma che sarà affrontato insieme. 

Da diversi anni, i ricordi che stabilisce la Banca Monte Pruno vengono festeggiati con una serata di intrattenimenti sia culturali ma soprattutto dedicati allo spettacolo.  Una festa di grande spessore brillantemente organizzata da una attenta Marianna Cafaro che, oltre a curare nei dettagli la realizzazione dell’evento riesce a portare al Monte Purno Day anche grandi ospiti. Ieri sera ad affiancare Antonio Mastrandrea nella conduzione della serata la giornalista e presentatrice Rai Veronica Maya. Oltre alla sua bellissima presenza, sul palcoscenico allestito presso il Park Hotel Montpellier è salito anche il giornalista Rai Angelo Raffaele Amelio che ha condotto il talk show sul tema della riforma. In conclusione tantissime risate con il comico pugliese Uccio De Santis che ha divertito il pubblico

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here