ZES, Vallo di Diano escluso. Vincenzo De Luca a Elia Rinaldi: “Avete strategia Aree Interne”

0
13

{vimeo}269619554{/vimeo}

Zone ad Economia Speciale nodo da sciogliere viste le opportunità che potrebbero portare per favorire lo sviluppo economico. Nei giorni scorsi il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. In un commento postato sulla pagina ufficiale, il governatore De Luca vantava il grande risultato della Regione, prima ad aver istituito le Zone ad Economia Speciale con la previsione, per le stessi zone di un miglioramento complessivo dell’economia dell’area grazie ad una riduzione delle Tasse per chi investe nelle ZES; una crescita di infrastrutture e collegamenti che, a sua volta avrebbero portato un aumento delle esportazioni, più internazionalizzazione, più sviluppo e naturalmente più lavoro e occupazione. I vantaggi sono quindi molteplici per quelle zone che.

Come già da più parti sottolineato ed evidenziato, tengono però fuori, ancora una volta il Vallo di Diano. Si sperava di poter avere qualche margine di trattativa per il territorio valdianese, visto anche l’impegno assunto dai sindaci nel cercare di portare all’attenzione del presidente della Regione Vincenzo De Luca, stesso colore politico di gran parte dei comuni valdianesi, oltre che dei  rappresentanti dei principali enti territoriali sovracomunali, la voce del territorio. Una speranza che sembra affievolirsi dopo il post messaggio dell’ex sindaco di Buonabitacolo Elia Rinaldi che, commentando il posto del presidente De Luca chiede allo stesso governatore: “Posso sapere perché i territori del Vallo di Diano e del Cilento non sono stati inseriti nell’elenco delle Zone Economiche Speciali?”. La risposta da parte del Presidente De Luca non si fa attendere e, nella stessa giornata di ieri arriva il commento in cui De Luca spiega che: per ogni territorio della Campania verrà adottata la modalità di intervento più adeguata.

Per il Vallo di Diano e per Cilento, come per altri territori analoghi della Campania, abbiamo previsto gli investimenti e gli interventi che rientrano nella Strategia per le Aree Interne”. L’ex sindaco di Buonabitacolo non si arrende e continua sottolineando come strategia delle Aree Interne sembra restare ferma al palo, pertanto gli sgravi previsti con la ZES potrebbero essere importanti per dare respiro al tessuto economico e imprenditoriale del territorio di Cilento e Vallo di Diano visto che l’importante contributo  dato dalle imprese di questi territori alla crescita della Campania. Elia Rinaldi chiude quindi il suo messaggio certo dell’attenzione che De Luca saprà riservare al Vallo di Diano ed al Cilento. Nessun’altra replica da parte del presidente.

Anna Maria Cava

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here