Variante Tito-Brienza, mercoledì 31 gennaio l’apertura al transito

0
201

È arrivato l’atteso annuncio dell’ANAS che ha comunicato l’apertura al traffico e al transito della Variante Tito-Brienza che agevolerà notevolmente il perccorso verso Potenza e i collegamenti tra Campania e Basilicata. Un tratto di strada che, per la sua realizzazione, ha dovuto attendere non poco a causa anche dell’emergenza covid che ha ulteriormente rallentato il completamento degli ultimi 4 km dell’opera partita negli anni ’90. Mercoledì 31 gennaio 2024, alle ore 12,00, la cerimonia di apertura del tratto di completamento della Variante SS95 di Brienza che ha come obiettivo quello di velocizzare i collegamenti viari tra l’uscita autostradale A2 del Mediterraneo ad Atena Lucana nel salernitano e dunque dalla Campania, con il raccordo autostradale Sicignano-Potenza.

La variante che sarà aperta ufficialmente mercoledì prossimo, infatti prevede una parte terminale nei presso dello svincolo che porta sulla strada statale 598 Fondo Val D’Agri. Un’opera realizzata in gran parte con fondi derivanti dalle royalties del petrolio ed in minima parte con finanziamenti tratti dai Fondi per lo Sviluppo e la Coesione, che offrirà grande respiro alla viabilità in particolare visti i numerosi cantieri per opere da realizzarsi sulla Sicignano-Potenza. Questa nuova arteria stradale veloce, dunque, sarà una valida ed appropriata alternativa in particolare per favorire i trasporti che vanno ad incidere sul lavoro e sull’efficienza delle imprese, migliorando dunque il collegamenti con le zone industriali e dunque favorendo un maggiore sviluppo economico nella zona a confine tra Campania e Basilicata.

Da mercoledì 31 gennaio, dunque, si aprirà ufficialmente la circolazione sull’arteria dopo una cerimonia che prenderà il via alle ore 12,00 nei pressi della rotonda di accesso da Brienza e dunque al km 0,700 della SS 276. All’apertura al transito sarà presente il Presidente della Regione Basilicata Bito Bardi, il sindaco di Brienza Antonio Giancristiano e il responsabile della struttura territoriale di ANAS Carlo Pullano

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here