Vallo della Lucania, violenza domestica: donna aggredita con una mannaia dal marito. 68enne in manette

0
300

In una tranquilla mattina di inizio settimana tre le mura di una villetta di proprietà di una famiglia che viveva, apparentemente nella totale serenità, si è consumata l’ennesima lite che solo grazie all’intervento immediato dei figli non si è trasformata in tragedia. È accaduto nella mattinata di ieri 2 ottobre quando, all’interno di un’abitazione del centro di Vallo della Lucania, è scoppiata una lite tra una coppia con l”uomo che ha aggredito violentemente la moglie con una mannaia ferendola gravemente in più punti e provocandole anche un trauma cranico.

La donna ha tentato con tutte le sue forzi di difendersi dalla violenza dell’uomo e, solo grazie all’immediato arrivo dei figli della coppia, non si è verificato il peggio. Il figlio, infatti, si è immediatamente scagliato contro l’uomo riuscendo a fermare la sua furia mentre l’altra figlia si è presa cura della mamma ferita gravemente sul volto e sulle mani, con cui ha cercato di proteggersi, accompagnandola subito in ospedale dove i sanitari del pronto soccorso hanno provveduto immediatamente a prestare le prime essenziali cure prima di ricoverare la donna nel reparto di neurochirurgia. Intanto a casa il figlio è rimasto con l’uomo, 68enne medico anestesista presso il San Luca di Vallo della Lucania, in attesa dell’arrivo dei soccorsi.

Sul posto sono intervenuti i sanitari a bordo dell’ambulanza della Misericordia di Vallo che hanno soccorso l’uomo colto da malore e trasferito, pertanto presso l’ospedale San Luca anche se per il 68enne sono scattate le manette con l’accusa di tentato omicidio. Sul posto anche i carabinieri della Compagnia di Vallo della Lucania che, dopo aver tratto in arresto l’aggressore, hanno dato il via ai rilievi e alle indagini del caso per ricostruire quanto accaduto all’interno della villetta. La donna, insegnante presso una scuola di Vallo della Lucania, nonostante la gravità delle ferite provocate dalla violenza del marito, pare non sia in pericolo di vita. L’uomo, invece, giunto in ospedale, pare fosse pienamente cosciente di quanto accaduto all’interno della loro abitazione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here