Sport

Due giorni fa la Sezione di Sala Consilina ha avuto il piacere di ospitare il Componente della CAN5 Salvatore Racano che, dopo aver portato i saluti della Commissione, sottolineava il calore con cui veniva accolto nella sezione valdianese. L’incontro è iniziato con l’intervento di Vincenzo Francese della sezione di Battipaglia, uno dei membri della Commissione, che ha sottoposto alla visione dei presenti un video del lavoro svolto in tutti questi anni.

Piena conoscenza del regolamento, prestazione atletica, personalità e autorevolezza sono le componenti fondamentali per essere un ottimo arbitro. La differenza tra fare l’arbitro sul terreno di gioco ed essere arbitri anche nella vita è stato uno dei punti cardini dell’evento. Il “pubblico” (arbitrale) in sala è stato poi coinvolto nella visione di alcuni filmati durante i quali vi è stata una partecipazione attiva nell’ individuare la sanzione tecnica e quella disciplinare. Racano ha concluso sottolineando che solo con una costante concentrazione e una buona personalità si possono raggiungere i più alti traguardi nel calcio a 5.

Poi la parola è passata al Presidente della Sezione salese Gianpiero Cafaro che ha ringraziato gli ospiti omaggiandoli con prodotti tipici locali. Anche Salvatore Racano ha ricambiato lo scambio di doni, premiando con materiale sportivo alcuni giovani fischietti, tra cui Marchesano, Lovaglio, Monaco, Zinno e Babino. Per l'occasione hanno fatto visita alla sezione valdianese anche Felice Milito, responsabile regionale arbitri C5 Campani, Luigi Bevilacqua, osservatore regionale di Calcio a 5 della sezione di Potenza, gli osservatori C5 Vocca e La Cerra della Sezione di Battipaglia e l'arbitro C5 Antonio Marino della sezione di Agropoli. Tra i presenti anche Carmine Marinelli della CAN5 sez. di Avellino.

Federico D’ALESSIO

 

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.