Sport

Sport

Con due ore di anticipo rispetto al previsto Alessandro Bellière è arrivato a Sala Consilina ieri pomeriggio. Scortato nell’ultimo tratto dagli assessori Lombardi e Ferrari, l’82enne atleta ex alpino e paracadutista, ha conclusa la 37esima tappa del suo personale giro d’Italia a piedi attraverso la Dorsale Appenninica. Dopo aver sostato a Sala Consilina, questa mattina è ripartito alla volta di Trapani dove arriverà il prossimo 24 ottobre. Grande accoglienza per Bellière a cui abbiamo chiesto cosa l’ha spinto in questa avventura. 

Sport

Dopo il pareggio conquistato sul campo del Pescara, la Salernitana di mister Torrente ha preparato in pochi giorni un difficile match contro la Ternana, squadra ultima in classifica e reduce dall’addio di mister Toscano che ha lasciato la panchina dei rossoverdi. Una gara complicata, più di quanto possa dire l’attuale situazione degli avversari di giornata. In questi casi il cambio di guida tecnica, sulla panchina degli umbri siederà il tecnico della Primavera Avincola, offre nuove motivazioni alla squadra e ai giocatori. Per questo mister Torrente avrà chiesto ai suoi una concentrazione maggiore e una prestazione migliore rispetto all’ultima uscita casalinga contro lo Spezia. In assenza di Schiavi, appiedato dal giudice sportivo, il tecnico di Cetara ha provato nuove soluzioni in difesa. Si va verso la coppia centrale Trevisan-Lanzaro nonostante ieri sia stato provato anche il giovane Empereur. Sulle fasce confermati Rossi e Franco. Dal centrocampo in su tutto dipenderà dalle condizioni di Gabionetta, pedina indispensabile per la Salernitana di questo inizio di stagione. Se il brasiliano ce la farà si giocherà con il 4-3-1-2 altrimenti un prudente 4-4-2 con Perrulli e Troianiello sulle fasce e in avanti Donnarumma e uno tra Coda ed Eusepi. Tutte ipotesi al momento che saranno sciolte soltanto poche ore prime del fischio di inizio. Il terzo impegno in una settimana, infatti, obbliga Torrente ad un po’ di turnover. Intanto, buone notizie dall’infermeria. Nalini è tornato a lavorare insieme ai compagni e potrebbe diventare una nuova ed importante freccia all’arco del tecnico della Salernitana.  

Sport

Si è disputata ieri pomeriggio allo stadio “Italia” di Sapri un’amichevole tra la Nuova San Vito Sapri, prossima all’inizio del campionato di Prima Categoria e il Valdiano di mister Masullo. La gara era l’occasione per la squadra di mister Scarpitta di presentarsi ufficialmente ai propri tifosi e quale miglior occasione se non un’amichevole e con un squadra che milita nel massimo campionato regionale. Il finale della gara è 2-2 con i blaugrana in vantaggio nel primo tempo con Puoli ma poi raggiunti e superati dalla squadra della Spigolatrice con i gol di Marsicano e dal rigore trasformato da Danilo Bianco. Nella ripresa Pascuzzo firma il gol del definitivo 2-2. Un partita piacevole per gli spettatori con il San Vito Sapri che ha ringraziato la società Valdiano per la collaborazione e massima disponibilità in occasione di questo evento. Valdiano che domani pomeriggio sarà impegnato nella difficile trasferta di cmapionato al “Dirceu” di Eboli contro l’Ebolitana di mister Nastri. Una gara complicata e difficile per i valdianesi che dovranno fare a meno dello squalificato Calandriello, causa espulsione di sette giorni fa contro il Massa Lubrense. Ad arbitrare la sfida sarà il sig. Epifanio Nunziata di Torre del Greco. Tra le gare di spicco di questa terza giornata c’è sicuramente il derby di Scafati tra Scafatese Calcio e US Scafatese. Gara interna per il FC Sorrento che riceve il Sant’Antonio Abate mentre dopo il pareggio di sette giorni fa il Città di Nocera cerca i tre punti davanti al proprio pubblico contro il Sorrento Calcio. 

Sport

Torrente ringrazia ancora una volta Gabionetta. Un perla del brasiliano, al suo terzo centro nelle prime quattro giornate di campionato regala un pareggio esterno in casa del Pescara. Punto conquistato in rimonta dopo che la squadra di Oddo è passata in vantaggio con il gol di Valoti al 19’ del primo tempo. Torrente rinforza la mediana con l’inserimento di Moro dal primo minuto, in campo insieme a Sciaudone, Pestrin e Bovo. Una squadra molto coperta quella granata che si affida a Gabionetta e Coda in avanti. Partita che si mette subito in salita con il vantaggio degli abruzzesi, gara che si complica in finale di frazione con l’espulsione di Schiavi. Ma il cuore della Salernitana è immenso e grazie alla giocata di un singolo trova il gol del pari che riesce a mantenere fino al 90’. “In dieci abbiamo fatto le cose migliori. Ci siamo difesi con ordine, siamo ripartiti bene e abbiamo avuto anche le occasioni per vincere. Mi è piaciuto molto lo spirito di sacrificio che hanno messo in campo i ragazzi e la grande voglia che ha permesso loro di portare a casa questo risultato importante”. 

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.