Sport

Sport

Domenica 22 settembre i bambini e la loro passione per la bici tornano protagonisti assoluti della 4^ edizione del Tanagro Baby - Memorial Raimondo Stabile, organizzato dal Ciclo Team Tanagro. In una giornata di festa e allegria che sarà anche occasione per salutare l'estate, bambini dai 7 ai 12 anni a partire dalle ore 8,00 del mattino si riuniranno a San Pietro al Tanagro per il meeting dei giovanissimi in una serie di gare che faranno rivivere di colori, allegria e tanto sport le strade e i luoghi più suggestivi del piccolo comune valdianese.

Sarà una giornata di sport ma soprattutto di allegria con diversi appuntamenti che si apriranno nella mattinata per le gare su strada e, nel pomeriggio, le gara di short track e gimkana. La giornata inoltre prevede anche l'assegnazione dello scudetto regionale di categoria. Prima gara in partenza alle ore 10,00 da Piazza Enrico Quaranta che, per l'occasione sarà allestita come area tecnica e quartier generale della manifestazione. Gli atleti delle categorie G1, G2, G3, G4, G5 e G6 maschile e femminile, gareggeranno nel percorso su strada del circuito cittadino di 1300 metri da percorrere per tre volte.

A seguire Pranzo di divertimento e socialità al parco dei Mulini dove, alle ore 15,00, riprenderanno le competizioni con i gli atleti che saranno divisi in due gruppi. Le categorie G1, G2 e G3 che comprendono i bambini dai 7 ai 9 anni, saranno i primi a scendere in pista per la gara di gimkana. I giovanissimi atleti affronteranno una prova di abilità in mountain bike tra paletti, strettoie e sottopassaggi. A seguire saranno igli atleti dai 10 ai 12 anni a gareggiare per una sfida di Shrot Track sugli steccati. Una giornata ricca di appuntamenti sportivi in cui sarà possibile ammirare la grande capacità atletica dei giovanissimi atleti appassionati di ciclismo, ma anche un evento dedicato allo stare insieme, al divertimento, alla spensieratezza e alla vita all'aria aperta ammirando anche luoghi suggestivi ed importanti di San Pietro al Tanagro

Anna Maria CAVA

Sport

Anche quest’anno Gilio Iannone, l'ex campione italiano dei 1500 metri, con il tempo di 34'40" si è aggiudicato l'8^edizione della Camerota Live, gara podistica valida quale 13^ e ultima tappa del circuito Fidal "Cilento di Corsa", svoltasi sabato scorso, a Marina di Camerota. Il compagno di squadra della Carmax Camaldolese, Giorgio Mario Nigro, ha vinto, invece, per il secondo anno consecutivo, il circuito maschile. Tra le donne la Camerota Live è stata appannaggio della marocchina Janat Hanane, che ha primeggiato in 41'30" davanti a Rosmary Antico, trionfatrice, anche lei per il secondo anno di fila, di “Cilento di Corsa” al femminile.

Tra i team Carmax Camaldolese con il successo di Camerota, per soli 10 punti sulla Cilento Run, ha conquistato la graduatoria finale a squadra del circuito. Ospiti in gara dell'evento il già campione del mondo di ultramaratona Giorgio Calcaterra, quarto all'arrivo, e Pino Pomilia, testimonial in corsa della LILT, Lega Italiana Lotta ai Tumori. La gara è stata preceduta, al mattino, dallo screening gratuito nei locali di Cilento Emergenza - Protezione Civile, che ha accolto una ventina di donne per tutta una serie di esami. Nel pomeriggio al porto di Marina di Camerota protagonisti i bambini con la Camerota Live Kid’s, e a seguire la passeggiata di solidarietà “Di Corsa si vince” per sensibilizzare alla lotta contro le patologie oncologiche femminili. Infine la gara che ha registrato un nuovo record con 250 iscritti.


Antonella D'ALTO

Sport

Una grande sfida. E' quella che attende un giovanissimo portiere valdianese, da poco approdato nell'under 15 del Potenza calcio. Parliamo di Renzo Realdini, giovanissimo (è un 2005) numero uno di Monte San Giacomo che, assieme ai suoi nuovi compagni di squadra, disputerà il campionato nazionale di categoria; seppur appena 14enne, Renzo vanta già diverse esperienze tra i pali.

Svezzato nella prestigiosa scuola calcio F6 di Salvatore Fresi a Salerno, si è affermato su ottimi livelli nello Sporting Sala Consilina, dove ha fatto la trafila in tutte la categorie del calcio giovanile. Nell'ultima stagione, il Campionato Giovanissimi, facendo anche parte, come sotto età, della rosa degli Allievi provinciali e regionali. Esperienze che hanno portato Realdini a consacrarsi come uno dei migliori prospetti del territorio.

Altezza, reattività e buona tecnica, questi i tratti distintivi del giovanissimo sangiacomese a detta di chi l'ha allenato e ammirato dagli spalti. Le doti che non possono assolutamente mancare ai numeri uno del futuro. Ora il salto di qualità, in un contesto nuovo e pieno zeppo di giovani promettenti.

Intanto, è già partita la nuova esperienza potentina del ragazzo, titolarissimo come da abitudine. Nella prima giornata del torneo, contro i pari età del Catanzaro, Realdini e compagni hanno perso con un rotondo 3 a 0; il giovane portierino, nonostante il passivo subito, ha ben impressionato gli addetti ai lavori presenti. Poteva andare meglio, ma anche questo fa esperienza. Le prossime uscite potranno fornire maggiori indicazioni, per quella che resta già, al di la di tutto, una grossa soddisfazione per Renzo e tutto il comprensorio.

Federico D'ALESSIO

Sport

70467974 2441360959282002 3245750650088194048 n

Questa sera, a partire dalle ore 21,00, Ivan Robilotta, giovane fischietto valdagrino della sezione AIA di Sala Consilina, dirigerà il match di Serie B tra Pordenone e Spezia; esordio assoluto, come direttore di gara, in cadetteria. 

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.