Sport

Sport

Torrente ringrazia ancora una volta Gabionetta. Un perla del brasiliano, al suo terzo centro nelle prime quattro giornate di campionato regala un pareggio esterno in casa del Pescara. Punto conquistato in rimonta dopo che la squadra di Oddo è passata in vantaggio con il gol di Valoti al 19’ del primo tempo. Torrente rinforza la mediana con l’inserimento di Moro dal primo minuto, in campo insieme a Sciaudone, Pestrin e Bovo. Una squadra molto coperta quella granata che si affida a Gabionetta e Coda in avanti. Partita che si mette subito in salita con il vantaggio degli abruzzesi, gara che si complica in finale di frazione con l’espulsione di Schiavi. Ma il cuore della Salernitana è immenso e grazie alla giocata di un singolo trova il gol del pari che riesce a mantenere fino al 90’. “In dieci abbiamo fatto le cose migliori. Ci siamo difesi con ordine, siamo ripartiti bene e abbiamo avuto anche le occasioni per vincere. Mi è piaciuto molto lo spirito di sacrificio che hanno messo in campo i ragazzi e la grande voglia che ha permesso loro di portare a casa questo risultato importante”. 

Sport

Sembra non avere fine i temporali in casa Sassano che è alla ricerca del quarto allenatore da questo inizio di stagione. Dopo le dimissioni del direttore Sergio Caputo nella giornata di lunedì, ieri sera a termine del primo allenamento settimanale sono giunte anche le dimissioni di Toni Letteriello. Il tecnico, quindi, ha salutato la compagnia e dopo appena una settimana lascia la compagine del presidente Ricciardone. Una situazione che era preventivabile anche nella giornata di lunedì quando sono giunte le dimissioni di Caputo visto che era stato proprio l’ormai ex diesse del Sassano a portare Letteriello in panchina dopo l’addio di Capobianco. Ieri sera sono arrivate anche le parole dell’ex Ds Sergio Caputo che ha dichiarato: “Vado via perché non ci sono i presupposti per andare avanti. Il presidente Ricciardone – ha aggiunto Caputo – forse non è abituato a lavorare con il direttore sportivo e vuole fare tutto da solo. Il suo modo di fare calcio è fantacalcio”. Toni Letteriello, invece, sulle sue dimissioni è stato chiaro: “Accettare tranquillamente le dimissioni del direttore Caputo mi ha portato alle dimissioni. Sono arrivato qui grazie al lui. Nonostante la società e il presidente hanno fatto pressione affinché restassi, io ho deciso di lasciare”. “Siamo abituati – conclude Letteriello – a fare calcio in modo umile e professionale e certe cose non sono concepibili”. Intanto il presidente Ricciardone sta pensando al prossimo allenatore. Per il momento traghettatore fino a domenica sarà Giovanni Cammarano che guiderà la squadra fino a domenica, poi la scelta. Diversi i nomi in ballo. In pole per la panchina del Sassano ci sarebbero Igino Serrapede, ex Sporting Corvino e Ebolitana, e Antonio Pessolano, ex giovanili della Paganese e Intercasali. Ma come è da storia di Ricciardone, non è da escludere un nome a sorpresa.  

Sport

Dopo aver riposato nella prima giornata del mini girone di Coppa Italia di C2, la Caggianese di mister Lamattina ha disputato il primo match ufficiale della stagione lo scorso fine settimana. Avversaria di turno la Virtus Campagna, squadra nota ai granata per averla già affrontata nella passata stagione. La compagine valdianese ha avuto la meglio in trasferta in un difficile match che si è concluso con il punteggio di 5-2. Primo tempo che si chiude con gli ospiti in vantaggio 3-1 grazie ai gol di Morrone, Luca Caggiano e Ciro Marcigliano. Nel secondo tempo, dopo il momentaneo 3-2 dei padroni di casa, Nicola Carucci mette a segno una doppietta mettendo a segno due tiri liberi. Una vittoria importante e che fa morale in vista del derby contro il Futsal Claravì in programma il prossimo fine settimana sul campo di Caggiano. Un derby che ha anche il valore di uno scontro diretto per le due squadre. Infatti la vincente passerà il turno di Coppa e andrà a giocare nella fase ad eliminazione diretta. Sulla carta e vista la caratura della squadra il Claravì è favorito ma l’impianto di piazza Martin Luther King può nascondere insidie e regalare sorprese. 

Sport

Sabato scorso il piccolo comune di Atena Lucana è stato protagonista della quarta edizione di “Acteon-Atena in corsa”, gara podistica organizzata dalla Polisportiva  Atena Lucana e con il sostegno del Centro Nazionale sportivo Libertas.  Quest’anno  Antonello Barretta ha trionfato  portando  a casa questa quarta edizione. Il corridore salernitano è riuscito nel suo intento, nonostante gli avversari cercassero in tutti i modi di raggiungerlo. Marco Landi e Giuseppe Marchitiello hanno completato il podio.  Ai piedi del podio ha chiuso Antonio Mangano che ha contribuito alla vittoria dell’Atletica Camaldolese nella classifica a squadre. Al quinto posto si posiziona Gennaro Ferrara, mentre completano la top ten Michele Cassano  al 6° posto, Felice Collazzo 7° posto, Alessandro Bulzomì 8° posto , Alex Domenico Masino 9° posto e Rosario La Cerra 10°posto. Nella prova femminile ha trionfato Rosanna Murano e a seguire Loredana La Maida e Vittoria Franca Carrazza, compagna di club della vincitrice. Inoltre il lungo pomeriggio di sport è concluso con lo spettacolo di danza della scuola Dance Studio II di Sala Consilina e dall'esibizione dei ballerini professionisti Vittorio Ardovino e Naomi Mele, entrambi iscritti alla celebre Compagnia nazionale del balletto di Roma.

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.