Spettacoli

Spettacoli

“Due matrimoni e un funerale” è la commedia comica in due tempi di Oreste De Santis portata in scena brillantemente sabato sera dai ragazzi di “Sant’Arsenio Ieri Oggi e Domani” per il 7^ appuntamento di Teatro a Casa Marone.

Divertente e appassionante, grazie alla loro performance, lo spettacolo che ha raccontato di “Antonio e Maria, due giovani napoletani che si devono sposare, ma il figlio del Boss, Alfredo innamorato pazzo di Maria, saputo del matrimonio, minaccia il suicidio. Il padre di Alfredo, il boss detto "Ciccillo" all'insaputa del figlio, manda due suoi gregari dal prete affinché questo matrimonio non si faccia, pena la morte del prete e anche di Antonio. Ma in tutta questa storia c'è qualcosa che non quadra... È infatti tutto un piano architettato dal nuovo, e in realtà falso, prete per truffare i genitori di Maria”.

Tante risate e grandi applausi per l’esibizione della compagnia “Sant’Arsenio Ieri Oggi e Domani” che sabato sera ha divertito l’affezionato pubblico di Teatro a Casa Marone.

La manifestazione sangiacomese, lo ricordiamo, fa parte del circuito della Rassegna Teatro del sorriso. Pensata, quest’ultima, per raccogliere un fondo da riservare ai rimborsi delle spese di viaggio per le famiglie beneficiarie della Vacanza del Sorriso. E anche Teatro a Casa Marone si veste di solidarietà: destinando il ricavato degli ingressiallo scopo. E sabato sera a Monte San Giacomo c’era Giuseppe Damiani a ringraziare la comunità per il calore che ogni anno riserva alla sua iniziativa solidale e confermando l’edizione 2020 della Vacanza del Sorriso la cui sessione DinAmica si terrà a luglio come di consueto.

Intanto c’è già attesa per il prossimo appuntamento di Teatro a Casa Marone: il 22 febbraio torna a Monte San Giacomo La Proposta di Altavilla Silentina con Cosa si fa per amore di Alfredo Crisci.

Rosa ROMANO

 

Spettacoli

Domani sera al Cine teatro Totò di Sassano il 7^ appuntamento della rassegna teatrale 2019/2020. Protagonista assoluta la comicità napoletana di Biagio Izzo.

L’amatissimo attore e comico partenopeo, dal lunghissimo curriculum, non ha bisogno di presentazioni. Torna nel Vallo di Diano e a Sassano, questa volta al Cine Teatro Totò, con la sua nuova ed esilarante commedia “Un italiano di Napoli”. Il suo talento e la sua bravura daranno vita ad un monologo divertente ed ironico. Domani sera, a partire dalle ore 18, Biagio Izzo regalerà una serata a suon di risate, due ore all’insegna del puro divertimento.

L'atteso appuntamento di domani rientra nel ricco cartellone della Rassegna Teatrale 2019/2020 al Cine Teatro Totò di Sassano.

La serata di domani è la settima, delle 10 in cartellone, che ha preso il via domenica 24 novembre e terminerà domenica 22 marzo. Le serate al teatro di Sassano proseguiranno poi il 23 febbraio quando c’è Samarcanda Teatro con la commedia “Serata omicidio”. Domenica 8 marzo invece La Compagnia Vallese salirà sul palco con “Uomini sull’orlo di una crisi di nervi”. E per la serata finale sarà protagonista la locale Compagnia Teatrale Sassanese con la commedia “Quann’ un nasci spappat”.

Rosa ROMANO

Spettacoli


La rassegna nazionale “Teatro in Sala” giunge con il prossimo appuntamento Domenica 16 febbraio al giro di boa.  Sarà il Gruppo teatrale La Betulla, proveniente da Nave in provincia di Brescia a salire sul palco del Teatro Comunale Mario Scarpetta.

L’opera teatrale “Il giuoco delle parti” di Pirandello sarà portata in scena dalla compagnia bresciana diretta dal regista Bruno Frusca. E’ una commedia che appartiene alla seconda fase del teatro pirandelliano, divisa in tre atti, in cui si introduce lo spettatore in una situazione che man mano che le vicende si dipanano, mostra tutta la sua tragica ambiguità.

E’ una commedia costruita sul grottesco, sul capovolgimento delle situazioni, sull’ironia. Vi si trova l’espressione e la rappresentazione del “sentimento del contrario”, lo stesso Pirandello sembra voler trasmettere un messaggio profondo come quello del pieno e del vuoto, del nulla e del tutto, senza rinunciare al suo tragico umorismo.

In quest’opera si trova il concetto pirandelliano della vita e del cristallizzarsi delle norme che è spiegato con la metafora dell’uovo: dentro l’uovo c’è il contenuto della vita che si prende, si vede e si beve, ma una volta bevuto ciò che resta in mano è un guscio vuoto. Con questa metafora si intende che il nulla non è entità astratta ma guscio che in precedenza conteneva l’essenza di ogni cosa, e che si può svuotare di un contenuto.

Dopo aver dato il benvenuto al pubblicoe prima di aprire il sipario per dare spazio alla Compagnia, si inviterà Liliana Tierno a salire sul palco per l’appuntamento settimanale con l’“Ospite Talento”. Liliana Tierno è un’hairstylist di San Rufo, rientrata da poco dalla 70esima edizione del Festival di Sanremo, dove, dopo essere stata selezionata da alcune note aziende del settore, ha acconciato diverse celebrità che hanno partecipato all’evento “Il Salotto delle Celebrità”.La signora Tierno racconterà a Teatro in Sala il suo cammino professionale nel settore del parrucco, collaterale ma fondamentale nel mondo dello spettacolo e dell’immagine, in attesa della sua prossima partecipazione al Festival del Cinema di Venezia dove sempre per l’evento “il salotto delle Celebrità” curerà le immagini di uomini e donne del mondo del cinema. “Teatro in Sala” invita ancora al Teatro Mario Scarpetta per una serata all’insegna del teatro, della cultura e della conoscenza dei talenti valdianesi .

Katia LUCIANO

Spettacoli

Teatro a Casa Marone è al giro di boa. Con l’appuntamento di domani, sabato 15 febbraio, la XVII edizione è arrivata al 7^ appuntamento delle 12 serate in cartellone quest’anno.

A salire sul palco della sala teatro di Palazzo Marone è il gruppo “Sant’Arsenio Ieri Oggi e Domani” con “Premiata pasticceria Bellavista”. Una commedia in due atti di Vicenzo Salemme. La regia è curata da Luigi Biscotti e Luigi Pistone, anche attori protagonisti insieme con Ramona Felicino, Arsenio Giordano, Antonella Ippolito, Gino Laurino, Dino Pistone, Federica Pistone e Teresa Vespoli.

La commedia è “una storia di degrado, non solo morale, per aiutare a riflettere su vizi e virtù dell’odierna società. Tutto si svolge all’interno della pasticceria di Ermanno e Giuditta Bellavista. Da una serie di intrecci amorosi si dipana tutto il lavoro teatrale in cui non manca l’ironia e una certa dose di suspense”.

“Sant’Arsenio Ieri Oggi e Domani” è la seconda compagnia del Vallo di Diano, dopo Tempo e Memoria di Polla, a esibirsi quest’anno nell’ambito della rassegna di teatro amatoriale sangiacomese che sta portando a Monte San Giacomo diversi gruppi provenienti da tutta la provincia continuando a confermarsi però una eccellente vetrina soprattutto per i talentuosi artisti locali.

Rosa ROMANO

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.