Spettacoli

Spettacoli

La XXIV edizione della rassegna “Teatro in Sala” arriverà il 16 Febbraio a metà percorso con lo spettacolo “Il giuoco delle parti” di Pirandello portato in scena dal Gruppo Teatrale “La Betulla”. In occasione del “giro di boa” della Rassegna, l’attore Andrea Di Maria, dopo il suo ultimo trionfo artistico riscosso durante gli spettacoli televisivi di “Salemme: …il bello della diretta” andati in onda su Rai Uno, torna a darci dimostrazione del suo estro e della sua simpatia, attraverso un video musicale.

A metà del cartellone della Stagione Teatrale, successo dopo successo, la Direzione Artistica, curata dai Ragazzi di San Rocco, ha previsto un mini-abbonamento di soli 20 euro per la seconda parte della Rassegna. E cosi Andrea accompagnato da 4 musicisti, ha deciso simpaticamente, attraverso un motivetto divertente a ritmo di samba, di invitare all’acquisto dell’abbonamento e, come canta nel video, a “sostenere la cultura e il teatro dentro al Vallo”. Cresce forte l’attesa per lo spettacolo “Sciò” che vedrà il talento valdianese, Domenica 1 Marzo, aprire la seconda parte di “Teatro in Sala”. Andrea Di Maria, che nel video-messaggio rassicura che nel suo spettacolo si impegnerà, ritorna così ad esibirsi nella sua Sala Consilina e nella rassegna che lo ha visto nascere come attore.

Katia LUCIANO

 

Spettacoli

C’è anche il soprano cilentano Maria Agresta tra i candidati agli International Opera Awards 2020, premio ideato e organizzato dal 2012 dall’Opera Awards Foundation con l’obiettivo di promuovere le eccellenze mondiali del teatro d’opera.

Dopo l’annuncio ufficiale, l’artista ha pubblicato un post sulla sua pagina facebook. “Felicissima per la nomination nella categoria ‘Best female singer’.!!! Voglio condividere questa gioia con tutti voi!!!”, così ha scritto il soprano originario di Vallo della Lucania, considerata una delle migliori artiste del panorama lirico internazionale.

Gli International Opera Awards sono strutturati in una serie di categorie dedicate ad artisti singoli, realtà teatrali e produzioni audiovisive. Gli obiettivi dei premi sono quelli di aumentare il profilo dell'opera come forma d'arte, riconoscere il successo nell'opera e generare fondi per fornire borse di studio per aspiranti talenti nell'opera di tutto il mondo. Negli ultimi sei anni infatti gli International Opera Awards hanno raccolto fondi per sostenere borse di studio per quasi 100 aspiranti artisti, tra cui cantanti, registi, direttori, interpreti e accompagnatori.

I vincitori degli Awards 2020, scelti da una giuria di professionisti del settore guidata dal direttore dell'Opera John Allison, saranno annunciati durante la cerimonia di premiazione che si terrà lunedì 4 maggio, nello storico teatro londinese Sadler’s Wells.

Grande occasione dunque per il soprano Maria Agresta la cui carriera è già costellata di successi: ha calcato i più prestigiosi palcoscenici europei, ha interpretato importanti ruoli nelle principali opere teatrali tra cui Don Giovanni, Il Trovatore, Bohème, Turandot, Otello, La traviata, Norma e Carmen, e ha collaborato con direttori di chiara fama tra cui Riccardo Muti, Zubin Mehta, Antonio Pappano, Gianandrea Noseda, Nicola Luisotti e Michele Mariotti.

Antonella D'ALTO

Spettacoli

La compagnia Tempo e Memoria di Polla protagonista sabato sera del 6^ appuntamento della rassegna amatoriale “Teatro a Casa Marone”. Ha portato in scena in scena “mpriesteme a mugliereta” l’esilarante commedia scritta a quattro mani da Nino Masiello e Gaetano Di Maio.

Racconta di “Camillo che, affetto da esaurimento nervoso si trova in una casa di montagna con la propria famiglia per rilassarsi. Cosa che non riesce a fare a causa dei continui litigi familiari a cui deve assistere. Non solo. Camillo deve avere a che fare ogni giorno con Alberto un amico scroccone, ospite non invitato in casa sua e che gli chiede in prestito tutto. La situazione degenera quando Alberto chiede in prestito al povero Camillo, persino la moglie”. Una commedia spensierata, che ha fatto passare una serata all’insegna del buon umore, portata in scena magistralmente dalla compagnia Tempo e Memoria di Polla.

Con l’appuntamento di sabato scorso la XVII edizione di Teatro a Casa Marone è arrivata a metà percorso. 12 gli appuntamenti in cartellone quest’anno. La prossima serata, sabato 15 febbraio, vedrà protagonista il gruppo “Sant’Arsenio Ieri Oggi e Domani” con la commedia “Premiata pasticceria Bellavista” di Vincenzo Salemme.

Rosa ROMANO

Spettacoli

Sabato scorso il 5^ appuntamento di Teatro a Casa Marone. La compagnia teatrale “I Pappici” di Salerno ha portato in scena “Cose Turche”, la brillante commedia in due atti di Samy Fayad per la regia di Rosita Sabetta.

È “la storia di una banda di napoletani che, guidata da Vincenzo Castellano, decide all’improvviso di cambiare vita svaligiando un casinò del nord. Il gruppo non crede che il danaro dia la felicità ma pensa che, allontanando dalle tentazioni, consenta di essere onesti. Naturalmente le cose non vanno per il verso sperato ma imprevisti, imbrogli e situazioni paradossali con personaggi surreali danno vita a una commedia che si svolge tra intrecci, equivoci e gag esilaranti”.

“Teatro a Casa Marone”, la rassegna divenuta con gli anni una consolidata tradizione a Monte San Giacomo, ha richiamato tante persone, tutti gli appassionati dell’arte teatrale amatoriale. Un successo, garantito da 17 anni, dall’appassionato pubblico che ad ogni edizione ha dimostrato di essere sempre più numeroso e dalla scelta delle compagnie tutte già conosciute perché affezionate protagoniste delle scorse edizioni.

Sabato prossimo tocca alla compagnia Tempo e Memoria di Polla con Pigliate na’pastiglia.

Rosa ROMANO

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.