Spettacoli

Un altro importante riconoscimento per il film "Figli" diretto dal regista di Sala Consilina Giuseppe Bonito. Dopo aver vinto il Nastro D’Argento come miglior commedia dell’anno alla 75ª edizione del prestigioso premio cinematografico italiano, svoltasi nella scorsa estate, la  pellicola, sceneggiata dal compianto Mattia Torre e tratta dal suo monologo “I figli invecchiano”, ha ricevuto ben quattro nomination ai David di Donatello.

Lo ha reso noto lo stesso regista affermando: “Miglior attore Valerio Mastandrea, miglior attrice Paola Cortellesi, miglior montatore il mitico Giogiò Franchini, ma soprattutto Migliore sceneggiatura Mattia Torre!!! Mi scoppia il cuore”. Le canditure sono state annunciate ieri. La cerimonia di consegna della 66esima edizione dell’importante Premio del cinema italiano è prevista per martedì 11 maggio.

“Figli” è il secondo lungometraggio diretto dal regista salese Giuseppe Bonito, che ha esordito nel 2013 con la pellicola “Pulce non c’è” ottenendo il Premio speciale della Giuria ad “Alice nella città”.

“Sono felicissimo per le quattro nomination ai David di Donatello – ha affermato il regista salese -  perché è il premio più importante, perché sono nomination in categorie importanti e questo significa che, nonostante si trattasse di una commedia, i giurati ne hanno riconosciuto anche gli elementi di profondità e di riflessione. Ma più di ogni altra cosa sono felice per la nomination come migliore sceneggiatura originale perché è un riconoscimento diretto dell'immenso talento di Mattia Torre che ha scritto il film”.

Antonella D'ALTO

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.