Spettacoli

Brillanti i ragazzi di Sant’Arsenio Ieri Oggi e Domani sul palco di Palazzo Marone dove sabato sera sono saliti per esibirsi nell’ambito del 6^ appuntamento della rassegna Teatro a Casa Marone. Luigi Biscotti, Antonella Ippolito, Arsenio Giordano, Gino Laurino, Dino Pistone, Luigi Pistone e Teresa Vespoli hanno portato in scena la commedia in II atti “Tonino Cardamone, giovane in pensione” di Paolo Caiazzo.

Uno spettacolo incentrato su un “quarantenne precocemente pensionato per disturbi mentali che fino alla fine non si comprende se siano realmente tali o solo necessari allo scopo. La vicenda si svolge a casa del protagonista con vari personaggi tra cui coinquilini e vicini di casa. Tutto ruota intono all’assegno mensile da difendere in quanto unica fonte di sostentamento per tutti, non mancano situazioni paradossali che alla fine culminano nell’entrata del protagonista in uno spot televisivo preelettorale. Tonino parla come se fosse il presidente del Consiglio proponendo di firmare un contratto con gli italiani e promettendo 2milioni di posti di lavoro. Per l’ispettore dell’INPS non c’è dubbio: è pazzo. E la pensione è confermata!”.

Divertito sabato sera il pubblico di Teatro a Casa Marone a cui i ragazzi di Sant’Arsenio Ieri Oggi e Domani sono riusciti a strappare risate riflessive. Come nelle corde degli spettacoli di Paolo Caiazzo hanno fatto ridere toccando argomenti seri e di stretta attualità. Sono tornati a Palazzo Marone dove 7 anni fa esordirono proprio nella rassegna di "Teatro a Casa Marone" come ha avuto modo di sottolineare il sindaco Raffaele Accetta che ha rivolto loro sinceri complimenti per essere diventati così bravi e per la passione che mettono nel fare teatro e nel tenere viva la tradizione teatrale del loro paese con la loro rassegna Festival teatrale santarsenese da poco conclusasi con successo.

 

Rosa ROMANO

 

 

 

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.