Spettacoli

Si è tenuto sabato sera a Monte San Giacomo il terzo appuntamento di “Teatro a Casa Marone”, la rassegna di teatro amatoriale giunta alla XVI edizione. Il livello qualitativo delle compagnie in cartellone si è tenuto alto anche con la Compagnia Stabile di Bellizzi che ha visto le brillanti performance di Antonio e Maria Sannino, padre e figlia in “Quaranta ma non li dimostra”. Un classico del teatro napoletano di Peppino e Titina De Filippo. Intramontabile esempio di umorismo di qualità.  

La storia ruota intorno a Sesella: "quarantenne abbigliata male e appesantita dalle incombenze domestiche, la donna sembra appagata dalla vita che conduce. Si muove fra la cura dell’adorato papà, il ricordo della mamma scomparsa e le attenzioni da dedicare alle sorelle. Nasconde però un segreto, l'amore per il giornalista Luciano Giacomelli che a sua volta è innamorato di una delle sorelle di Sesella. Don Pasquale, il padre delle ragazze, animato dall’intenzione di dare un po’ di felicità alla figlia prediletta, cerca di combinare il fidanzamento fra i due". Ne scaturiscono fraintendimenti, gag e risate a volontà.

Non delude dunque la scelta delle compagnie chiamate a salire sul palco di Palazzo Marone. Il Comune, Grotta Briganti e Cacio e la Terenzio Castella stanno proponendo un cartellone di tutto rispetto per l’affezionato pubblico che sin dalla prima serata, numeroso, ha seguito i diversi spettacoli.

La rassegna si conferma una vetrina che mette in luce la dedizione e l’impegno di chi fa teatro per passione restituendo all’aggettivo “amatoriale” l’accezione profonda di opportunità formativa, aggregativa e di crescita culturale tanto di chi fa teatro quanto di chi ne gode. Vari i generi proposti ma tutte le compagnie protagoniste sono accomunate dal proposito di valorizzare e promuovere la straordinaria cultura teatrale del sud Italia, non a caso le commedie sono tutte recitate in dialetto. Il che sposa perfettamente le intenzioni e il lavoro infaticabile degli organizzatori che manifestano, non solo attraverso la rassegna teatrale, amore e attenzione per il territorio, le sue eccellenze e le sue tradizioni.

Rosa ROMANO

 

 

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.