Spettacoli

La quarta edizione di LeggerMente parte domani, domenica 13 gennaio, alle 18.00 presso La Cantina delle Arti a Sala Consilina.

L'appuntamento sarà dedicato a "Lo Cunto de li Cunti" di Giambattista Basile, con la avvolgente e intensa voce del Maestro Enzo D'Arco insieme alle animazioni Sand Art di Antonella Giordano. "E poi il thè, i biscotti e i dolci fatti in casa, la calda, accogliente SALA94 in via Luigi Sturzo, le chiacchierate, le emozioni, la simpatia". Assicurano gli organizzatori La Cantina delle Arti e l'Associazione Voltapagina.

Ritornano dunque gli appuntamenti domenicali con le letture di libri noti, interpretati da Enzo D’Arco e Antonella Giordano sorseggiando una tazza di thè. Libri, Voci, Thè, Pagine, Emozioni, questo e tanto altro è "LeggerMente, Letture interpretate e...una tazza di thè".

"Lo cunto de li cunti è una raccolta di 50 fiabe in lingua napoletana scritte da Giambattista Basile, edite fra il 1634 e il 1636 a Napoli. L'opera, nota anche col titolo di Pentamerone (cinque giornate), è costituita da 50 fiabe, raccontate da 10 novellatrici in 5 giorni. Le 50 fiabe sono collocate in una cornice che segue il modello del Decameron di Boccaccio, anche se diversi sono il linguaggio e i temi trattati; l'autore dedicò Lo cunto de li cunti ai membri dell'Accademia napoletana degli Oziosi. L'opera ha le caratteristiche della novella medievale, che subisce però una trasformazione orientandosi verso toni fiabeschi e attingendo a motivi popolari. Malgrado la materia fiabesca e il sottotitolo, la raccolta è destinata a un pubblico di adulti poiché tratta temi complessi".

Rosa ROMANO

 

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.