Spettacoli

Spettacoli

L’associazione I Ragazzi di San Rocco di Sala Consilina torna ad organizzare eventi artistici dopo il fermo di 15 mesi dovuto al covid-19. Giovedì 15 luglio, alle 20,30, presso l’Arena Cappuccini ci sarà il concerto della Caravaggio Blues Band.

L’evento è organizzato nell’ambito delle celebrazioni del trentennale dell’associazione I Ragazzi di San Rocco, nel luogo dove si tenne l’appuntamento ambientale Lasagne Verdi, che portò alla costruzione dell’Arena Cappuccini e poi del Teatro Mario Scarpetta. Composta da Dario Brienza, Sal Genovese, Olindo Linguerri e Renato Pezzano, la band che è attiva dai primi anni 2000 e ha all'attivo due dischi, tornerà ad esibirsi nell’Arena Cappuccini dove già aveva portato il verbo del rock e del blues nell’ambito di una delle prime edizioni del glorioso Festival Blues & dintorni.

Il concerto di giovedì sera avrebbe dovuto chiudere la XXIV edizione della rassegna Teatro in Sala, interrotta poi a metà del suo svolgimento a marzo 2020, a causa dell’emergenza covid. I Ragazzi di San Rocco, però, si erano ripromessi di offrire appena possibile al pubblico degli appassionati la musica della Caravaggio Blues Band, storica formazione lucana, il cui repertorio spazia dai classici del blues acustico al blues elettrico moderno, passando per Hendrix, con puntate nel country blues. Promessa dunque mantenuta con l’organizzazione di uno spettacolo coinvolgente ed energico, a cui I Ragazzi di San Rocco invitano a partecipare anche in quanto festa del ritorno delle attività di spettacolo a Sala Consilina.

“Il concerto di giovedì sera – hanno spiegato dall’associazione - segna il ritorno alla normalità che è fatta di incontri, confronto, ascolto, partecipazione; insomma, vita in comune, vita di comunità. Abbiamo fortemente voluto che l’evento si tenesse all’Arena Cappuccini, dove quasi trent’anni fa si tenne la manifestazione Lasagne Verdi, che diede il via al movimento d’opinione che ha condotto alla costruzione del Teatro Comunale Mario Scarpetta. Inoltre siamo felici che tutto questo accada nel trentennale della fondazione de I Ragazzi di San Rocco”.

L’evento, che gode del patrocinio del comune, si svolgerà nel pieno rispetto delle misure anticontagio e assicurando il distanziamento tra i posti a sedere. Pertanto, è gradita la prenotazione telefonando al numero 3498713124. L’ingresso è gratuito.

Antonella D'ALTO

Spettacoli

La cantautrice cilentana Rosanna Salati presenta il suo terzo singolo. Si intitola “Un giorno in più” estratto dall’Ep d’esordio “Aria di settembre”. Il singolo arriva dopo l’uscita dei brani “When I heard” e “Blues del giorno dopo”: il primo un brano elettronico dalle tematiche ambientaliste, il secondo un blues contemporaneo sulla violenza di genere.

“Un giorno in più” è un brano dal sapore world che si rifà allo stile “da strada” su cui Rosanna si è formata, durante i suoi live fatti di brani composti da loop e beatbox, miscelati alla grinta del suo canto. “La canzone – racconta la cantautrice - è nata mentre stavo strimpellando la chitarra sul divano, un pomeriggio di un’afosa estate di due anni fa. Arpeggiando ho iniziato ad improvvisare melodia e testo, ispirandomi ad una poesia che avevo scritto tempo addietro, al ritorno da un viaggio in Puglia; la strofa, “terra rossa sulle mie mani”, si ispira proprio al colore della terra pugliese”.

Dopo due brani dalle forte tematiche sociali, Rosanna Salati torna dunque con un singolo intimista, concentrandosi sulle proprie emozioni, pulsioni e i propri stati d’animo. “Il testo – ha spiegato ancora Rosanna - parla di un rapporto molto forte tra il paesaggio esterno, la natura, e il paesaggio interno, personale. Parla della vita. Il cammino che faccio e che credo ognuno di noi compie è basato su obiettivi che ci prefissiamo ogni giorno: da qui il titolo “Un giorno in più” per realizzare i nostri obiettivi”.

La copertina del singolo è stata realizzata da Simone Nocera, che ha ben intuito la componente impressionista del brano.

Antonella D'ALTO

Spettacoli

 

 

Ha tutte le caratteristiche per diventare un grande successo, il nuovo brano che arricchisce la produzione artistica di Carmen Pascucci. La cantante originaria di Teggiano, da anni residente a New York, presenta “Find me”.

Il singolo, come lei stessa ha spiegato, ha un arrangiamento esplosivo con vibrazioni pop anni 80. “Avevo nostalgia delle canzoni di quegli anni, - ha affermato Pascucci -  quando ascoltavo la musica da bambina in macchina nei viaggi di famiglia interminabili. Il testo significativo unito ad un arrangiamento esplosivo fanno si che questo brano, molto orecchiabile, entri facilmente nella testa della gente e che venga ricordato anche per gli abbellimenti vocali proposti e l’assolo di chitarra di Eric Potapenko, tra i più impegnati nel campo musicale di Los Angeles (lavora infatti con artisti di un certo calibro)”.

Tutti elementi, dunque, che potrebbero fare presto di “Find me” uno dei brani più ascoltati in questa estate, con i suoi ritornelli coinvolgenti e l’interpretazione di Carmen Pascucci che sa sempre emozionare.

“Questa canzone – ha spiegato la cantante - la dedico a chi si è perso almeno una volta nella vita, a chi ha perso quella strada lungo una salita, e non parlo solo durante la pandemia, ma in generale. Nella vita delle persone, da sempre. Sono mille i motivi per cui una persona potrebbe sentirsi persa e purtroppo quei motivi rimangono spesso in un silenzio inascoltato. Il brano  - ha proseguito Carmen - ricorda che tutti abbiamo una collezione di vittorie e di fallimenti, fa parte della vita. Si cade tutti i giorni, ci si rialza e poi ancora la salita. Find me significa trovarsi, sentirsi appagati con se stessi, a prescindere da tutto quello che si ha e ciò che si fa”. Un brano che è un messaggio di speranza e un invito a trovare “l’amore e il rispetto per se stessi, perché – conclude la cantante - attraverso quello si può fare tutto”.

La canzone si può ascoltare su tutte le piattaforme digitali e sul sito di Carmen Pascucci. (Hanno collaborato, per l’arrangiamento e production: Cory Stearns, la chitarra elettrica: Eric Potapenko, mixing: Jerome Renard, mastering: Jean Francois Justin e lyric video: Lee Waters).

Antonella D'ALTO

Spettacoli


Il Castello Macchiarli di Teggiano, domenica prossima 27 giugno, torna a riempirsi con l'allegra voce dei bambini e non solo. Gisella Macchiaroli, proprietaria del Castello, ha deciso di riaprire le porte dell'antica fortezza a grandi e piccoli creando un evento di allegria e spensieratezza che, prima della pandemia venivano organizzati con regolarità all'interno del maniero anche per consentire, ai bambini in particolare, di poter apprezzare la struttura come bene di cui essere fieri ed orgogliosi.

A distanza ormai di due anni, il Castello Macchairoli torna a far festa e a creare allegria e divertimento grazie all'iniziativa "La Corte delle Fiabe", per un pomeriggio di giochi in cui ci si stringerà intorno alla principessa assopita a causa di un incantesimo. Toccherà ai partecipanti alla all'evento cercare di destarla dal suo lungo sonno. A partire dalle ore 16,00 del pomeriggio, quindi, Gisella Macchiaroli, accoglierà grandi e bambini al Castello per regalare a tutti un primo pomeriggio di divertimento e di avventura in cui sarà necessario unire le forze per salvare la fantasia e l'immaginazione che sono in pericolo. Si cerca quindi di ripartire anche al Castello Macchiaroli dopo questi mesi tristi e drammatici che hanno segnato profondamente le vite di tutti tra la paura e il sospetto; tra la perdita di socialità e le scarse occasioni di incontro; tra la voglia di tornare indietro e la speranza nel futuro. L'antico maniero, quindi, per volontà della sua proprietaria, vuole riprendere a regalare divertimento in particolare ai più piccoli sotto lo sguardo sereno dei genitori e, seppur nel rispetto di tutte le normative anticovid in atto, cercare di restituire una parvenza di normalità a chi vorrà partecipare all'evento.

"La Corte delle Fiabe" sarà aperta dalle ore 16,00 alle 21,00 e sarà ad accesso limitato solo su prenotazione. Durante l'appuntamento sarà possibile visitare l'antichissimo Castello ricco di storia e in cui si sono consumanti importanti eventi storici per il sud Italia. Per rallegrare l'appuntamento, il maniero sarà abitato da tanti strani e particolari personaggi mentre i partecipanti saranno coinvolti in ardue prove che dovranno superare per salvare la principessa.

Anna Maria CAVA

 

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.