Spettacoli

Spettacoli

Termina domani sera, domenica 7 aprile, la XXIII edizione di Teatro in Sala. La kermesse organizzata sotto la direzione artistica dell’Associazione I Ragazzi di San Rocco.

La serata, che avrà inizio alle ore 19:00, si svolgerà tra musica, racconti di vita e premiazioni. Sul palcoscenico del Teatro Comunale Mario Scarpetta per il Gran Galà gli organizzatori della rassegna hanno voluto uno spettacolo di musica quindi il raffinato concerto dell’Ensemble della Scuola d’Arpa Viggianese.

Saranno anche proclamati i vincitori. Sarà consegnato il premio assoluto Teatro in Sala e gli altri riconoscimenti alle varie compagnie in concorso. Il Premio Giovane Talento salese andrà a Tonia Cartolano.

Giornalista di Sky Tg24. Nata nel Vallo di Diano, dove ha mosso i primi passi professionali, Tonia Cartolano coltiva la sua passione per il racconto di storie e di persone da quando era bambina. Voleva diventare una brava giornalista e ci è riuscita. Inviata sui maggiori fatti di cronaca nazionale e internazionale, impegnata nella conduzione del Tg. Ha ancora un’ambizione: il Tg delle belle notizie. Convinta, com’è, che il mondo abbia bisogno di tante belle storie.  

Gli appuntamenti di prosa, danza e musica che hanno colorato la XXIII edizione di Teatro in Sala si sono sempre arricchiti della partecipazione di talenti locali. Prestigiosi ospiti che si sono affermati a livello nazionale e internazionale e che dal palco del Teatro Scarpetta hanno condiviso col pubblico la loro storia.

A raccontare la sua storia, umana e professionale, i suoi sogni di bambina e i suoi progetti di adulta, il suo presente di giornalista affermata domani sera ci sarà Tonia Cartolano. Che sul palco si alternerà ai vincitori della rassegna e alla straordinaria storia dell’arpa viggianese raccontata in musica.

Rosa ROMANO

Spettacoli

La rassegna culturale Luci alla Ribalta in questo mese di aprile infittisce i suoi appuntamenti. Dopo un fine settimana dedicato al ricordo del poeta della musica italiana Fabrizio De Andrè, a Padula ci si prepara per un altro fine settimana di eventi di grande spessore cutlurale nell'ambito della rassegna Luci alla Ribalta, giunto alla 21esima edizione e che, quest'anno, si è anche proposto come festival delle culture cercando di dare il giusto spazio a tutto ciò che è cultura, che sia arte, che sia studio, che sia formazione e che sia informazione.

Una stagione di Luci alla Ribalta, organizzata dal Comune di Padula grazie ai fondi POC 2014/2020 della Regione Campania,  ricca di seminari, masterclass, convegni e naturlamente spettacoli di altissimo spessore culturale. Nel rispetto della linea su cui è stato costruito il ricco cartellone di appuntamenti, per il prossimo fine settimana l'assessore alla cultura del Comune di Padula Filomena Chiappardo, insieme al direttore artistico della rassegna Antonello Mercurio, ha previsto ancora apputnamenti di grande spessore.

Dal 5 al 7 aprile, presso la Certosa di San Lorenzo si terrà il Masterclass su Teoria e Pratica della solmisazione cioè un metodo di solfeggio basato sulle note dell'esacordo, aperto a musicisti, compositori, storici e musicologi. Per quanto riguarda invece la parte dei concerti e degli spettacoli, presso la Chiesa di San Michele Arcangelo si terrà l'esibizione della Schola Cantorum del Pontificio Istituto di Musica Sacra.

Anna Maria CAVA

Spettacoli

Ieri sera penultimo spettacolo al Teatro Scarpetta di Sala Consilina della Stagione Teatrale 2018/2019 curata dal Teatro Pubblico Campano, che ha portato ancora una volta grandi nomi ad esibirsi al teatro comunale, fiore all'occhiello del Polo Culturale Cappuccini. Il 24 aprile l'ultimo spettacolo con Gino Rivieccio e lo spettacolo "Cavalli di ritorno 2.0". Un cartellone di appuntamenti che ha fatto registrare il tutto esaurito per l'intera stagione con scroscianti applausi. Risultato quindi più che positivo per questa seconda stagione con il Teatro Pubblico Campano e per la terza stagione di teatro di qualità a Sala Consilina confermando quindi quello che era il progetto dell'amministrazione comunale di rendere, come sottolinea il sindaco Francesco Cavallone

Anna Maria CAVA

Spettacoli

La XXIII edizione della rassegna nazionale ‘Teatro in Sala’ sta volgendo al termine. Il Gran Galà, quindi la serata conclusiva con il concerto dell’Associazione Arpa Viggianese e le premiazioni, si terrà il prossimo 7 aprile. Prima però, domenica prossima, 31 marzo, sarà la compagnia “I ragazzi di San Rocco” a salire sul palco. La compagnia è la fucina teatrale interna all’omonima associazione che da oltre 25 anni si occupa di teatro di base oltre a curare la direzione artistica di Teatro in Sala.

Con inizio alle ore 19:00, presso il Teatro Comunale ‘Mario Scarpetta’, diretti da Claudio Abate Chechile, metteranno in scena ‘Il Principe Abusivo’ di Alessandro Esposito in arte Alessandro Siani, per la regia dello stesso Abate Chechile.

“La commedia – che è stata un film di successo nel 2013 – racconta di una giovane principessa, triste perché i giornali non parlano di lei e i sudditi la ignorano. Affinché la principessa appaia sui rotocalchi e sia oggetto di gossip, il re, suo padre, ordina al ciambellano di escogitare un piano. Il progetto prevede che la principessa si innamori di una persona poverissima, volgare e incolta. Padre e figlia accettano il piano e il ciambellano scova il soggetto ideale: un giovane napoletano che sopravvive a scrocco e lavora come cavia volontaria per i test di case farmaceutiche”.

Con la divertentissima commedia e il talento de “I ragazzi di San Rocco” sta per terminare la XXIII edizione “Teatro in Sala” che quest’anno non è stata solo prosa ma anche incontri culturali, danza e musica. E proprio con la musica saluterà l’affezionato pubblico il prossimo 7 aprile.

Rosa ROMANO

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.