Spettacoli

Spettacoli

E' stata accolta con grande entusiasmo dal pubblico, la versione di Onde di Alex  Baroni degli In The Loop. Il duo cilentano, composto dai cantanti e polistrumentisti Alessandro Galdieri e Valentina Schiavo, ha infatti dato alle stampe una nuova cover che segna anche la fine di un percorso per i due artisti.

Onde infatti, arriva, non solo dopo l’esperienza a X-Factor e la recente stesura della colonna sonora del videogame “Daymare 1998”, ma rientra anche in un progetto che ha visto gli In The Loop reinterpretare diversi brani storici come  “Una giornata uggiosa”, “Heroes” e  tanti altri. "Con Onde - hanno affermato i due cantanti -  si chiude un ciclo. Quello delle cover è stato un percorso molto importante. Ci ha permesso di esplorare e sperimentare cose sempre nuove e di trovare la nostra dimensione musicale". Alessandro Galdieri ha ricordato l'estate del 1998, quando al Festivalbar partecipò anche Alex Baroni con Onde.  

“Con la nostra versione del brano - ha detto - , vogliamo provare a far rivivere quella sensazione e a far conoscere a chi è un po’ più piccolo uno dei giganti della nostra musica che, quell’anno, entrò definitivamente nella storia della canzone italiana”. “Onde” dunque rappresenta per il duo cilentano l’ultimo tassello del percorso realizzato fino ad oggi e che ora proseguirà con gli inediti, dal momento che gli In the Loop hanno da poco terminato le registrazioni del primo album, di prossima pubblicazione.

Per Valentina Schiavo “Alex Baroni è una delle voci che ha influenzato il modo di cantare e di sentire la musica di tantissime persone. Non ho potuto viverlo durante la sua carriera - ha detto - , ma la sua eredità deve essere ricordata”. Al brano si accompagna un video ambientato nei pressi della scogliera di Marina di Ascea e girato dagli stessi In The Loop in collaborazione con Naest Design e Valentino Manganelli.

Antonella D'ALTO

Spettacoli

Nasce nel Vallo di Diano e su iniziativa di diversi artisti locali una nuova etichetta indipendente “che vuole fare rumore”. Si chiama 33db, parte da Sala Consilina per arrivare in tutta Europa e propone progetti artistici originali ed eterogenei. “E’ fondata su solidi princìpi di unione, condivisione e professionalità”, fanno sapere i fondatori che per il lancio del nuovo progetto hanno pubblicato un video per il brano dal titolo “Uno”.

Ad interpretarlo è uno dei cantautori locali più noti e apprezzati, Totino Melillo, che con questa canzone, firma dunque il lancio della prima uscita 33db. Il brano, prodotto dal rapper Uanmness, affronta tematiche riguardanti il cambiamento stilistico e interiore dell’artista campano, mentre il videoclip disponibile su YouTube è prodotto da  Luigi Cartolano e Gaetano Rosciano. 33db infatti sta attualmente lavorando su progetti artistici che includono, oltre Totino Melillo, anche Mezzometro e Uanmness.

“Senza un rumore di fondo non esiste stimolo, voglia, iniziativa – affermano i fondatori della nuova etichetta - . C’è chi il rumore lo attenua o lo nasconde, noi vogliamo dargli presenza,vogliamo che sia la nostra energia propulsiva, la nostra sfumatura, quella buona che copre il silenzio: noi vogliamo farerumore!”. Il nome dell’etichetta nasce dal concetto del rumore di fondo e dal suo ribaltamento in positivo. “Durante una riunione – spiegano i fondatori - , uno dei membri ha misurato quasi per gioco il livello del rumore di fondo in quella stanza: 33db, il valore segnato dall’apparecchio misuratore, quel valore effettivo si è rivelato il simbolo perfetto per quantificare l’intensità del rumore di fondo del gruppo”.

“Uno – racconta Totino Melillo - non è una canzone, né un singolo, perché non uscirà nel disco previsto. È una intro di presentazione di questo nuovo progetto. Nuovi singoli sono invece previsti per l’autunno, a cui seguirà un album, probabilmente per l’inizio del prossimo anno”. 

 

Antonella D'ALTO 

Spettacoli

Nuovo singolo per la cantautrice cilentana Rosanna Salati che dopo l’uscita di “When I heard”, brano ambientalista dal taglio electro-pop, torna con una nuova canzone dal titolo “Blues del giorno dopo”,  che miscela il blues classico all’elettronica moderna.

"Il brano - spiega la cantante - è nato da un giro di accordi molto semplice suonato al piano. In fase di arrangiamento abbiamo deciso, con BiancoSporcoProduzioni, di “sporcare” un po’ questo blues, utilizzando suoni elettronici per le ritmiche e inserendo elementi sinfonici". In uscita per Aventino Music, “Blues del giorno dopo” è un brano "che denuncia la violenza di genere e l’abuso psicologico, e non solo, ai danni dei più deboli, argomento di cui oggi si discute tantissimo - spiega ancora Rosanna - . Il progresso tecnologico ci fa credere di essere divinità immortali, ci dà l’illusione di poter possedere tutto. La relazione che instauriamo con gli oggetti è la stessa che instauriamo con le persone e quando le persone hanno esaurito la loro funzione - spiega la cantante -  si sostituiscono con altre, come si fa con un oggetto".

Ispirata dai testi di Fabrizio De André, Rosanna Salati narra una storia che è fatta di crescita personale e rimpianto per il tempo perduto. La copertina è stata realizzata da Simone Nocera che è "riuscito a creare un'immagine forte, d'impatto, che sintetizza appieno il concetto di purezza, perdita, ricordo".

Antonella D'ALTO

Spettacoli

“Branco” è il nuovo album della Only Smoke Crew, collettivo originario del Cilento attivo dal 2006 e composto da The Sniper aka Ticsnip, Novanta aka Crazy Han e Skiaffone. Fieri esponenti del movimento hip hop, i ragazzi della crew hanno pubblicato il loro primo disco nel 2017, intitolato “Tutto & Niente”, a cui ha fatto seguito una serie di lavori solisti dei vari membri. Ora arriva “Branco”, disponibile in streaming su tutti i digital store, lanciato dal un video clip “Welcome to my paradise”.

“L’idea dietro il nuovo progetto è tanto semplice quanto efficace – affermano dal gruppo - , e risiede nel concetto di unione”. La Only Smoke Crew ha infatti coinvolto un’ampia moltitudine di nomi provenienti dall’underground campano: ogni brano del nuovo disco contiene una collaborazione esterna alla crew, dalle produzioni alle liriche, dalla postproduzione alle grafiche. Una scelta che trasforma l’album in uno sforzo corale dalle dimensioni impressionanti, che si caratterizza per una moltitudine di voci, stili, suoni, attitudini, flow e delivery. “Branco” è un manifesto hip hop al 100%, creato per l’ascoltatore che ama il rap underground in tutte le sue sfumature.

“Da sempre spingiamo il rap – spiega The Sniper - , senza nessuna forma di deviazione ad altri sottogeneri. Restiamo coerenti con quello che è l'hip hop”. Il disco è stato registrato e mixato presso gli studi di Smoka rec. “Il messaggio che vogliamo inviare con la nostra musica – afferma The Sniper - è che può succedere veramente di tutto, ma l'arte continuerà ad esistere ed essere alla portata di tutti. Purtroppo la pandemia ci ha tolto la possibilità di esibirci live, la cosa è veramente spiacevole, ma intendiamo muoverci in maniera decisa tramite social e tutte le piattaforme possibili, in attesa di poter tornare a suonare”.

Antonella D'ALTO

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.