Spettacoli

Spettacoli

La quarta edizione di LeggerMente parte domani, domenica 13 gennaio, alle 18.00 presso La Cantina delle Arti a Sala Consilina.

L'appuntamento sarà dedicato a "Lo Cunto de li Cunti" di Giambattista Basile, con la avvolgente e intensa voce del Maestro Enzo D'Arco insieme alle animazioni Sand Art di Antonella Giordano. "E poi il thè, i biscotti e i dolci fatti in casa, la calda, accogliente SALA94 in via Luigi Sturzo, le chiacchierate, le emozioni, la simpatia". Assicurano gli organizzatori La Cantina delle Arti e l'Associazione Voltapagina.

Ritornano dunque gli appuntamenti domenicali con le letture di libri noti, interpretati da Enzo D’Arco e Antonella Giordano sorseggiando una tazza di thè. Libri, Voci, Thè, Pagine, Emozioni, questo e tanto altro è "LeggerMente, Letture interpretate e...una tazza di thè".

"Lo cunto de li cunti è una raccolta di 50 fiabe in lingua napoletana scritte da Giambattista Basile, edite fra il 1634 e il 1636 a Napoli. L'opera, nota anche col titolo di Pentamerone (cinque giornate), è costituita da 50 fiabe, raccontate da 10 novellatrici in 5 giorni. Le 50 fiabe sono collocate in una cornice che segue il modello del Decameron di Boccaccio, anche se diversi sono il linguaggio e i temi trattati; l'autore dedicò Lo cunto de li cunti ai membri dell'Accademia napoletana degli Oziosi. L'opera ha le caratteristiche della novella medievale, che subisce però una trasformazione orientandosi verso toni fiabeschi e attingendo a motivi popolari. Malgrado la materia fiabesca e il sottotitolo, la raccolta è destinata a un pubblico di adulti poiché tratta temi complessi".

Rosa ROMANO

 

Spettacoli

Domenica prossima, 13 gennaio, riparte "Teatro in Sala" al Mario Scarpetta di Sala Consilina. Dopo la pausa natalizia riprende alla grande con uno spettacolo di altissima qualità drammaturgica ed attoriale: "Il gioco delle rose". Sarà messo in scena dalla Compagnia Teatrale Costellazione, di Formia (LT), che, tra l’altro, è la vincitrice del premio assoluto "Teatro in Sala" della scorsa edizione della rassegna.

"Il gioco delle rose", con drammaturgia e regia di Roberta Costantini e Marco Marino, è liberamente ispirato a "Romeo e Giulietta" di William Shakespeare. Un grande classico del teatro mondiale, rivisitato. "La regia dello spettacolo infatti ne riprende e amplifica a dismisura lo stile marcatamente visionario. La vita e le vicende sono messe in scena come fossero un'immensa partita a scacchi. La bicromia a due dimensioni della scacchiera si innalza in muri e torri, dove funamboliche pedine sgomitano per diventare qualcosa che trascenda il ruolo da loro indossato. Le figure degli scacchi diventano individui, immedesimandosi nella più grande tragedia d'amore del mondo"

Tutti gli appuntamenti di "Teatro in Sala", anche per questa edizione, sono arricchiti dalla partecipazione di talenti valdianesi che si sono distinti a livello nazionale e internazionale. Domenica sera l’ospite sarà il maratoneta estremo Giuseppe De Rosa di Sala Consilina, che racconterà le sue esperienze sportive e di vita in giro per il mondo.

L’associazione "I Ragazzi di San Rocco", che cura la direzione artistica di "Teatro in Sala", in accordo con le scuole del territorio promuove la partecipazione dei giovani alle attività teatrali: gli alunni del Pomponio Leto di Teggiano, del Marco Tullio Cicerone di Sala Consilina e del Carlo Pisacane di Padula possono entrare al teatro pagando solo 1euro. È una novità della storica rassegna che, con la stagione 2018-2019, giunge alla XXIII edizione.

Rosa ROMANO

Spettacoli

Parte sabato 12 gennaio la XVI edizione di “Teatro a Casa Marone”, su iniziativa del Comune e dell’Associazione “Grotta Briganti e Cacio” in collaborazione con l’Associazione “Terenzio Castella”.

La location è sempre la stessa, Palazzo Marone nel centro storico di Monte San Giacomo. 11 le serate in cartellone anche quest’anno ma con una novità. La rassegna si sposta al sabato. Anziché tenersi di domenica come nelle passate edizioni, gli organizzatori hanno preferito evitare sovrapposizioni con altre iniziative simili che si stanno tenendo nel Vallo di Diano in questo periodo. Ogni sabato sera a partire dalle ore 19, fino alla serata conclusiva del prossimo 23 marzo, diverse compagnie delle province di Salerno e Potenza saranno protagoniste di un’altra stagione di risate, divertimento e riflessione.

Sabato esordirà Samarcanda di Battipaglia con la commedia giallo-comica La terrazza di Paola Settele. “La vicenda – anticipano – si svolge all’interno della casa del ragionier Ernesto Conticini che viene a mancare in circostanze misteriose. Le indagini porteranno a un crescendo di colpi di scena e a un finale inaspettato”. Una commedia brillante da il via all’attesissima, come sempre, la rassegna “Teatro a Casa Marone”.

Gli elementi ci sono tutti perché sia un successo anche quest’anno. Garantito dall’appassionato pubblico che ad ogni edizione ha dimostrato di essere sempre più numeroso e dalla scelta delle compagnie, alcune delle quali già conosciute perché affezionate protagoniste delle scorse edizioni.

Rosa ROMANO

TEATRO A CASA MARONE

Spettacoli

Successo ieri sera a Teggiano per l'atteso evento programmato dalla Pro Loco di Teggiano, presieduta da Biagio Matera per concludere alla grande questo periodo di festività natalizie. Una serie di spettacoli diversi ma comunque legati al Natale, si sono alternati nella splendida location della Chiesa di San Francesco di Teggiano messa a disposizione per l'evento da Don Giuseppe Puppo e dalla Diocesi di Teggiano.

Una serata che si è aperta con i bambini delle scuole primarie Maestre Pie Filippini di Prato Perillo che in Natale con l'Arte, hanno raffigurato alcune delle opere più preziose raffiguranti la natività con Tableaut Vivent. Natale con l'Arte si è alternato nello spettacolo con il Maestro Enzo D'Arco che ha recitato le più belle canzoni napoletane in "Voce 'e notte" accompagnato dalla fisarmonica del Maestro Salvatore Cauteruccio e dal pianoforte del Maestro Umberto Napolitano.

Non poteva mancare la rappresentazione scenica della natività con il presepe vivente che è stato preparato dalla Pro Loco di Teggiano accompagnati dalla speciale musica del Coro Polifonico della Cattedrale diretto dalla Maestra Antonietta Malattino. Particolarmente soddisfatto il presidente della Pro Loco Biagio Matera per l'ottima riuscita dell'evento che ha coinvolto grandi e piccini.

 

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.