Spettacoli

Spettacoli

teatromsgsantarsenio

Domani sera 6^ appuntamento di Teatro a Casa Marone a Monte San Giacomo. Salirà sul palco la compagnia Sant’Arsenio Ieri Oggi e Domani con la commedia in II atti “Tonino Cardamone, giovane in pensione”.

“Quarantenne precocemente pensionato per disturbi mentali. La saggezza della follia lo aiuta ad analizzare il mondo che lo circonda con estrema lucidità. Alla fine non si capisce se è matto per davvero o finge per intascare l’assegno mensile. La vicenda si svolge tra vari personaggi e situazioni impreviste che culminano nell’entrata del protagonista per errore in uno spot televisivo preelettorale. Tonino risulta talmente matto da credere di essere il presidente del Consiglio, e, guardando in camera, propone di firmare un contratto con gli italiani promettendo 2 milioni di posti di lavoro. Per l’ispettore dell’INPS non c’è dubbio: è pazzo, e la pensione è confermata!”.

 

TEATRO A CASA MARONE

 

Spettacoli

Si è conclusa sabato 26 gennaio la 7^ edizione del "Festival Teatrale Santarsenese", dedicata al maestro Sebastiano D’Amato a 150 anni dalla sua nascita. Grande la soddisfazione degli organizzatori dell’Associazione Sant’Arsenio Ieri Oggi e Domani. Partita il 3 novembre si è svolta in dodici serate, più una di gala, che hanno animato il vivace centro valdianese già forte di una lunga tradizione teatrale soprattutto grazie al compianto Giuseppe Amabile, poeta ed autore teatrale vernacoliere tra i più apprezzati del panorama artistico salernitano. Ogni sabato si sono esibite sul palco del teatro “G. Amabile” compagnie locali, napoletane e lucane che ad ogni appuntamento hanno fatto registrare il “sold out” e conquistato pubblico e giuria.

Tanti i premi e riconoscimenti consegnati nella serata finale: Premio speciale Sebastiano D’Amato alla Campagnia “Stabile” di Bellizzi; Premio Giuseppe Amabile alla Compagnia “Voci di Dentro” di Salerno; Premio migliore attrice e attore protagonista a Franca Ciccarelli di “Tempo e Memoria” di Polla e a Marco Reggiani delle “Voci di Dentro” di Salerno; Premio migliore attrice e attore non protagonista a Erika Barone dell’associazione “I Ragazzi di San Rocco” di Sala Consilina e a ad Antonio De Stefano della Compagnia “Ipercaso” di Montecorvino Rovella; Premio migliore attrice a attore caratterista a ad Enza Priore della Compagnia “Tempo e Memoria” di Polla e a Pierpaolo Iorio della Compagnia “Il Sipario” di Agropoli; Premio miglior regia ad Enza Tardugno della Compagnia “Edoardo” di Sala Consilina; Premio miglior allestimento scenico alla Compagnia “‘A’Zeza” di Sant’Agnello; Premio gradimento del pubblico alla Compagnia “Le Voci di Dentro” di Salerno; Menzione speciale al piccolo Antonio Pingaro della Compagnia “Attori per caso” di Battipaglia.

Nel tracciare un bilancio della 7^ edizione si dicono molto soddisfatti sia Luigi Biscotti, consigliere comunale con delega allo spettacolo, che Giuseppe Greco, presidente dell'associazione culturale “Sant'Arsenio ieri oggi e domani” che organizza il tutto. 

Rosa ROMANO

Spettacoli

Sabato scorso un’altra divertentissima serata a Monte San Giacomo. Risate e ancora risate per il quinto appuntamento di Teatro a Casa Marone con la commedia IlPapocchio di Gino Bardese per la regia di Valentina Mustaro. A portarla in scena gli attori della compagnia salernitana LaRibalta. Vari sketch a far da cornice all’atto principale che ha visto protagonista una coppia alle prese con la difficoltà, tale o presunta, ad avere figli e le trovate “stravaganti” di lui per non deludere moglie e suocera. Il fil rouge di tutti gli atti è l’essere stati la quintessenza della commedia degli equivoci. Molto apprezzata dal pubblico in sala per la sua ironia disinvolta.

“Anche se in veste ironica – rivela Gino Bardese – il Papocchio denuncia come gli uomini, pur di avere, siano disposti a calpestare ogni principio di vita sana ed equilibrata”.  Una scena finale inaspettata e apparentemente fuori contesto, un breve video di alcuni eventi tragici contemporanei, ha poi chiamato il pubblico, com’era nelle intenzioni dell’autore, a un momento di riflessione ribadendo il messaggio che il teatro non è solo divertimento.

La XVI edizione di Teatro a Casa Marone prosegue senza sosta sabato 16 febbraio con i ragazzi di “Sant’Arsenio – ieri oggi e domani” e la commedia “Tonino Cardamone, giovane in pensione”.

Rosa ROMANO

Spettacoli

Leggere, ascoltare, lasciarsi coinvolgere restano gli ingredienti del pomeriggio letterario curato dalla Cooperativa La Cantina delle Arti e dall’Associazione culturale VoltaPagina.

Torna domenica, 10 febbraio, “LeggerMente, letture interpretate e… una tazza di thè”, la rassegna che fa riscoprire il piacere dell’ascolto e della condivisione fondendo insieme la lettura con il teatro in un'atmosfera di puro relax.

La location resta l’accogliente ed intima SALA94, presso la sede cantiniera in via Luigi Sturzo a Sala Consilina, dove domenica sarà letto e interpretato il romanzo “Chiller” di Rosario Mastrota. 

“Ispirandosi al classico di Shakespeare, l’autore racconta la sua versione epica e sanguinosa del Romeo e Giulietta, un noir feroce e senza pietà in cui anche amare può costare la vita. L’onore, il sangue, le leggi la cui trasgressione significa morte, nella Verona dei Montecchi e dei Capuleti, così come nel profondo sud della 'Ndrangheta. Un libro – assicurano gli organizzatori – che scombussolerà gli astanti, comodamente seduti a sorseggiare un buon thè aromatizzato e a gustare dei deliziosi biscottini, lasciandosi cullare dall’intensa voce del Maestro Enzo D’Arco”.

Le emozioni suscitate dall’ascolto potranno essere poi condivise con l’autore del libro, Rosario Mastrota, cha sarà presente per dialogare, dopo la lettura, con il pubblico in sala. 

L’appuntamento è domani a partire dalle ore 18:00.

Rosa ROMANO

 

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.