Spettacoli

Spettacoli

Aprirà questa sera, alle ore 21.30, la XXIII edizione del “Negro festival”, la rassegna di musica e cultura etnica che si tiene nelle Grotte di Pertosa-Auletta. Il titolo dell’edizione 2018 è “Babele - Lingue e linguacce” che, come spiegato dal direttore artistico Dario Zigiotto, intende abbracciare diversi stili musicali: quello folk, quello combat folk, quello della nuova canzone in lingua e quello internazionale interpretato da più artisti. Oggi, ad aprire la rassegna, sarà l’esibizione di Fausto Marino, in arte Uanmness, che presenterà il suo ultimo album “Prince Café”. A seguire Daniela Pes, accompagnata da Andrea Pica, Fabio Demontis e Nicola Vacca. In chiusura di serata, il palco diventa cosmopolita con l’invasione di musicisti locali e internazionali, fortemente legati alla realtà musicale campana: parliamo dei musicisti del Black Is Beautiful.

Nella giornata di domani, invece, si esibirà Stefano Saletti & Banda Ikona, con il loro ultimo CD “Soundcity”, l’artista Frankie hi-nrg, protagonista di un progetto che lo vede accompagnato da un dj e, in chiusura di serata e manifestazione, la storica band dei Modena City Ramblers, con il loro concerto “Sulla Strada, Controvento”. Quest’ultimi sono un marchio affidabile e inossidabile di ballate e storie, che hanno accompagnato generazioni e che ancora seducono, con la forza di parole e musica che narrano la storia delle ingiustizie, dei diritti e delle speranze. I Mcr sono una delle più apprezzate istituzioni di musica attuale italiana, entrati ormai nell’albo d’oro della più nobile arte del canto popolare e, come tale, ad alto tasso di partecipazione. Presentano il loro ultimo lavoro discografico: “Mani come rami, ai piedi radici”.

Il tutto incastonato in uno straordinario attrattore naturale e turistico, quello delle Grotte di Pertosa-Auletta, grazie al sistema di fruizione delle Grotte di Pertosa-Auletta, organizzato dalla Fondazione Mida, partner della manifestazione. Per il sindaco di Pertosa, Michele Caggiano, anche quest’anno, nonostante mille difficoltà, il festival del Negro è stato organizzato, poichè non è solo un eccellente contenitore culturale, ma prima di tutto un veicolo di promozione dei nostri tesori ambientali, come le Grotte, e del nostro territorio. Per il primo cittadino di Pertosa, in primis, vanno ringraziati i tanti volontari che sono pilastri insostituibili per la riuscita delle manifestazioni locali.

Federico D’ALESSIO

 

 

 

Spettacoli

Era grande l’attesa a Sapri per il concerto di Anastacia, l’artista americana che per il suo tour europeo 2018 “Evolution Tour” aveva programmato quattro date in Italia, tre nel mese di luglio a Sogliano al Rubicone, Pordenone, Genoa e una ad agosto a Sapri. Nella città della Spigolatrice l’artista avrebbe dovuto esibirsi mercoledì 22 agosto nell’ambito della rassegna “Sapri Anni 60”.

L’artista americana via social venerdì 17 agosto aveva annunciato che “a causa di seri problemi contrattuali” era costretta a cancellare lo spettacolo del 22 agosto, sottolineando come il mancato spettacolo fosse dovuto a “circostanze impossibile da controllare”.

La notizia, rimbalzata rapidamente, ha creato un certo malcontento tant’è che nei due giorni successivi gli organizzatori avrebbe cercato di risolvere la vicenda ma la stessa Anastacia ieri pomeriggio, via social ha ribadito che il concerto non si farà definendo “fake” un link che affermava il contrario. L’artista ha ribadito che i motivi erano già stati specificati nel post precedente e ha invitato “a non acquistare i biglietti per il suo concerto e chiedere il rimborso agli organizzatori”.  Alla base del dietrofront della cantante americana è stata la scorsa prevendita di biglietti il cui costo variava dai 37 ai 57euro.

Dunque salta uno dei concerti più importanti dell’estate salernitana e l’unica tappa in programma nel sud Italia del Tour Europeo di Anastacia.

Giuseppe OPROMOLLA

Spettacoli

FB IMG 1534492218961-384x288
 
Una serata dalle mille emozioni quella che ieri sera si è consumata a Laurino, all’interno del suo anfiteatro, per assistere al concerto “Red in blu” del noto artista italiano Red Canzian. Un evento musicale nato dalla forte collaborazione tra l’Associazione Liberi Suoni, il Comune di Laurino e la Banca Monte Pruno, dove la presenza di Red Canzian ha arricchito la 16ª edizione della manifestazione Jazz in LaurinoUn vero e proprio viaggio nella vita di Red Canzian con una splendida scenografia e la presenza di un’orchestra composta da ben trenta elementi; un mix che unito un ottimo prodotto musicale con la valorizzazione del territorio cilentano. Il numeroso ed appassionato pubblico ha completato una serata dalle forti emozioni, dove Red Canzian ha ripercorso gli anni della sua vita con canzoni che hanno fatto la storia.
FB IMG 1534492232538-384x288
 
Il binomio musica e territorio, quindi, è stato alimentato grazie alla forte comunione di intenti tra gli organizzatori ha, da anni, operano per la crescita di un festival che ormai rappresenta una vera e propria realtà nel panorama nazionale degli appuntamenti estivi ed il concerto di Red Canzian ha confermato l’ottima tradizione, portando pubblico e dando vita ad un valore aggiunto per il territorio dell’Alto Cilento, sposando in pieno la filosofia dell’Associazione Liberi Suoni, del Comune di Laurino e della Banca Monte Pruno, che grazie al suo forte impegno ed interesse non ha fa mai mancare il suo sostegno verso eventi che creano cultura e valorizzazione del territorio. La serata di ieri sera ha visto, oltretutto, un ulteriore elemento che ha impreziosito l’intero percorso di Jazz in Laurino.
 
 
Oltre all’aspetto esclusivamente musicale, il concerto di Red Canzian ha dato vita ad un gesto di grande generosità da parte dell’artista italiano, che ha dedicato il suo concerto ai bambini ammalati che combattono contro il neuroblastoma e i tumori celebrali. A confermare questa partnership, anche con gli organizzatori, la presenza della dott.ssa Sara Costa, Presidente dell’Associazione Italiana Neuroblastoma, che ha portato la sua testimonianza ed il forte impegno suo e dei ricercatori per la lotta ad una malattia che colpisce, purtroppo, tanti innocenti bambini.
 
Questo il commento del Vice-Direttore Generale della Banca Monte Pruno Cono Federico, il quale ha rappresentato l’istituto di credito cooperativo facendo le veci del Direttore Generale Michele Albanese: ”La nostra presenza qui a Laurino conferma l’idea che ormai da tempo guida la nostra azione sul territorio e cioè che non basta essere tra gli istituti più importanti del Mezzogiorno d’Italia, se questa forza non viene messa a disposizione di luoghi e territori che hanno segnato la nostra storia, le nostre origini. È un modo per essere riconoscenti verso chi ha consentito di avviare un percorso di grande successo, supportando eventi che consentono a tante persone di visitare un’area di grande pregio. Il concerto ha poi creato un’at mosfera unica con Red Canzian e la sua orchestra. La collaborazione tra il nostro istituto di credito, l’Associazione Liberi Suoni e il Comune di Laurino sintetizza al meglio quello che continuamente promuoviamo e cioè che attraverso la collaborazione tra vari soggetti si possono generare ottime sinergie per creare interesse verso aree che diversamente non avrebbero questo riscontro di attenzioni. Da parte nostra, infine, c’è la grande soddisfazione per aver collaborato alla realizzazione di un appuntamento davvero spettacolare”.
 

Spettacoli

I ragazzi della Compagnia teatrale "Sant'Arsenio – ieri oggi e domani" danno appuntamento a tutti coloro che li seguono con affetto e a quanti vogliano passare una serata di risate garantite a venerdì 10 agosto alle ore 21:00 in Piazza dei Padri Domenicani a Sant' Arsenio. Porteranno in scena un nuovo spettacolo: "Guardami Guardami". Una commedia in II atti di Biagio Izzo e Bruno Tabacchini. La regia è di Luigi Biscotti e Luigi Pistone che saliranno anche sul palco come attori insieme a Ramona Felicino, Antonella Ippolito, Gino Laurino, Dino Pistone, Federica Pistone, Teresa Vespoli, Daniele Citro e Alfonso Scoppetta.

Un appuntamento per tenere alta l’attenzione dell’appassionato pubblico in vista della 7^ edizione del "Festival Teatrale Santarsenese" in programma il prossimo inverno e per festeggiare il recente grande successo riscontrato a Carovilli (Isernia) dove i ragazzi di Sant'Arsenio si sono esibiti per il Festival Nazionale di Teatro Amatoriale "Ridiamoci su” arrivando tra le 3 compagnie finaliste con "Tonino Cardamone, giovane in pensione". Lo spettacolo che porteranno in scena venerdì prossimo in Piazza dei Padri Domanicani, “Guardami guardami”, è una divertente “farsa dell’amore” con al centro della scena uomini e donne e la diversa visione che dell’amore hanno i due sessi.

Rosa ROMANO

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.