Spettacoli

Spettacoli

Prosegue con successo la 7^ edizione del "Festival Teatrale Santarsenese". Sabato sera a salire sul palco del Teatro comunale "G. Amabile" di Sant'Arsenio è stata la compagnia "I Ragazzi di San Rocco" di Sala Consilina che già da diversi anni partecipa alla rassegna e anche per questa edizione confermato la sua presenza. Ha portato in scena "Siamo attori" (un libero adattamento a cura di Claudio Abate Chechile). La commedia racconta di “un gruppo di attori costretti in un vecchio teatro per volere di una matta ossessionata dalla "vita spontanea". Un funzionario statale interrompe la strana routine per portare una cattiva notizia ma non ha vita facile infatti deve fare i conti con la sfrenata voglia di recitazione degli attori”.

Per la terza serata del Festival è stato un gruppo valdianese a salire sul palco, dopo le prime due serate che hanno visto protagoniste due compagnie di fuori: La Proposta di Altavilla Silentina e A’Zeza di Sant’Agnello. “Anche sabato – dicono gli organizzatori della rassegna – è stata una serata ricca di risate e divertimento per il nostro meraviglioso e affezionato pubblico che puntualmente ci onora della sua presenza”.

Le prime tre serate della rassegna conquistano pubblico e giuria. Quest'ultima è la stessa dello scorso anno composta da Franco Antonazzo, Vittoria Benvenga, Sebastiano Giugliano, Don Angelo Fiasco e Don Franco Maltempo. A inizio serata, con l’intervento di Franco Antonazzo, la giuria ha ringraziato gli organizzatori per la fiducia dimostrata con la riconferma di tutto il parterre e ha augurato tanta fortuna alla giovane associazione "Sant'Arsenio - ieri oggi e domani" che tanto impegno profonde nell’organizzazione della rassegna e nel tenere in vita l’arte del teatro amatoriale.

Rosa ROMANO

Spettacoli

festivalteatralesant

Domani terza serata della 7^ edizione del " Festival Teatrale Santarsenese". Alle ore 18:30 presso il Teatro Comunale "G. Amabile" si esibirà la compagnia teatrale " I Ragazzi di San Rocco" di Sala Consilina che porterà in scena "Siamo Attori" (libero adattamento a cura di Claudio Abate Chechile). Lo spettacolo parla della storia di un gruppo di attori "rinchiusi" in un vecchio teatro per volere di una matta proprietaria ossessionata dalla "vita spontanea", fino a quando arriva un funzionario Statale a interrompere questa strana routine con una cattiva notizia; il funzionario però non avrà vita facile, infatti dovrà "affrontare" la sfrenata voglia di recitazione degli attori presenti in quel teatro.

Spettacoli

Un successo anche il secondo appuntamento della 7^ edizione del "Festival Teatrale Santarsenese" che ha visto protagonistasabato sera la compagnia teatrale " 'A Zeza" di Sant' Agnello (NA). Ha portato in scena "`O Miracolo 'e San Pancrazio", di Antonio Caruso per la regia di Pino Russo.

Una commedia brillante e divertente. Divisa in due atti e con una sceneggiatura semplice dai ritmi serrati. L'azione si svolge nel dopoguerra all'interno della tranquilla sacrestia di Don Peppino. Ben presto la quiete è rotta da vari accadimenti: l'arrivo del nipote seminarista del parroco, Bertuccio, e della sua relazione con Nannina; l'improvviso amore che scoppia tra Camillo il sacrestano e Concetta la perpetua; il ritorno dalla guerra in Russia di Pasqualino, ex fidanzato di Concetta.

Doppi sensi e situazioni paradossali hanno assicurato un dissacrante spettacolo comico con uno sguardo riflessivo su tematiche serie come il maltrattamento femminile e la condizione della castità clericale.

È il primo anno che la compagnia teatrale " 'A Zeza" partecipa al Festival Teatrale Santarsenese, e si è rivelata una piacevolissima sorpresa per tutti, pubblico e organizzatori della rassegna. Non sono mancati i saluti istituzionali a inizio serata.

Sabato sera è stato il parroco Don Angelo Fiasco. Ha prima ringraziato la Compagnia Teatrale "Sant'Arsenio- ieri oggi e domani" per l'organizzazione della manifestazione e la sua capacità di sana aggregazione. Poi ha fatto una considerazionesu come “dal palco anche con ironia si possano toccare toccare temi seri e sentiti” quindi si è soffermato sull’importanza del teatro come mezzo per accompagnare gli spettatori in momenti di riflessione e interpretazione della realtà.

Rosa ROMANO

Spettacoli

Domani sera la seconda serata della 7^ edizione del "Festival Teatrale Santarsenese" propone la commedia "`O Miracolo `e San Pancrazio", di Antonio Caruso per la regia di Pino Russo, che sarà portata in scena dalla Compagnia teatrale “`A zeza” di Sant’Agnello (NA). Lo spettacolo avrà inizio alle ore 18:30, la location è quella consueta del Teatro comunale “G.Amabile” di Sant’Arsenio.

“`O Miracolo 'e San Pancrazio” è una commedia brillante e divertente – assicurano gli organizzatori della rassegna – Divisa in due atti, si basa su una sceneggiatura semplice dai ritmi serrati. Doppi sensi e situazioni paradossali daranno vita a un dissacrante spettacolo comico con uno sguardo riflessivo su tematiche serie come il maltrattamento femminile e la condizione della castità clericale. L'azione si svolge nel dopoguerra all'interno della tranquilla sacrestia di Don Peppino. Ben presto la quiete è rotta da vari accadimenti: l'arrivo di Bertuccio, il nipote seminarista di Don Peppino, che avrà una relazione con Nannina; l'improvviso amore che scoppierà tra Camillo il sacrestano e Concetta la perpetua; il ritorno dalla guerra in Russia di Pasqualino, ex fidanzato di Concetta.

Dopo il successo della prima serata che ha visto esibirsi la compagnia LaProposta di Altavilla Silentina con lo spettacolo Anfitrione, domani sera il secondo appuntamento della rassegna "Festival Teatrale Santarsenese" che quest’anno, per la 7^ edizione, è dedicata al maestro Sebastiano D’Amato a 150 anni dalla sua nascita.

Rosa ROMANO

 

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.