Spettacoli

Spettacoli

Si è tenuto sabato sera a Monte San Giacomo il terzo appuntamento di “Teatro a Casa Marone”, la rassegna di teatro amatoriale giunta alla XVI edizione. Il livello qualitativo delle compagnie in cartellone si è tenuto alto anche con la Compagnia Stabile di Bellizzi che ha visto le brillanti performance di Antonio e Maria Sannino, padre e figlia in “Quaranta ma non li dimostra”. Un classico del teatro napoletano di Peppino e Titina De Filippo. Intramontabile esempio di umorismo di qualità.  

La storia ruota intorno a Sesella: "quarantenne abbigliata male e appesantita dalle incombenze domestiche, la donna sembra appagata dalla vita che conduce. Si muove fra la cura dell’adorato papà, il ricordo della mamma scomparsa e le attenzioni da dedicare alle sorelle. Nasconde però un segreto, l'amore per il giornalista Luciano Giacomelli che a sua volta è innamorato di una delle sorelle di Sesella. Don Pasquale, il padre delle ragazze, animato dall’intenzione di dare un po’ di felicità alla figlia prediletta, cerca di combinare il fidanzamento fra i due". Ne scaturiscono fraintendimenti, gag e risate a volontà.

Non delude dunque la scelta delle compagnie chiamate a salire sul palco di Palazzo Marone. Il Comune, Grotta Briganti e Cacio e la Terenzio Castella stanno proponendo un cartellone di tutto rispetto per l’affezionato pubblico che sin dalla prima serata, numeroso, ha seguito i diversi spettacoli.

La rassegna si conferma una vetrina che mette in luce la dedizione e l’impegno di chi fa teatro per passione restituendo all’aggettivo “amatoriale” l’accezione profonda di opportunità formativa, aggregativa e di crescita culturale tanto di chi fa teatro quanto di chi ne gode. Vari i generi proposti ma tutte le compagnie protagoniste sono accomunate dal proposito di valorizzare e promuovere la straordinaria cultura teatrale del sud Italia, non a caso le commedie sono tutte recitate in dialetto. Il che sposa perfettamente le intenzioni e il lavoro infaticabile degli organizzatori che manifestano, non solo attraverso la rassegna teatrale, amore e attenzione per il territorio, le sue eccellenze e le sue tradizioni.

Rosa ROMANO

 

 

Spettacoli

Si è conclusa sabato sera presso il Teatro comunale Amabile di Sant’Arsenio la 7^ edizione del "Festival Teatrale Santarsenese". La serata si è aperta con le premiazioni delle 12 compagnie che hanno partecipato alla rassegna e i riconoscimenti alle testate giornalistiche che hanno supportato l’iniziativa. A seguire lo spettacolo "Ancora una volta Noi!" portato in scena dai padroni di casa: la Compagnia Teatrale "Sant'Arsenio - ieri oggi e domani". Che attraverso le parole del Presidente Giuseppe Greco si dice molto soddisfatta di come è andata questa 7^ edizione.

Presente sabato sera il Sindaco di Sant' Arsenio Donato Pica. Che durante tutta la rassegna non ha fatto mancare il sostegno ai ragazzi da parte dell’Amministrazione comunale.

Le interviste di Pietro CUSATI

Spettacoli

Domani sera terzo appuntamento di “Teatro a Casa Marone”. Protagonista della serata la Compagnia Stabile di Bellizzi con un classico del teatro napoletano “Quaranta ma non li dimostra” di Peppino e Titina De Filippo.

Partita sabato 12 gennaio, la XVI edizione della rassegna sta assicurando un teatro di alta qualità. Gli organizzatori hanno scelto compagnie amatoriali, delle province di Salerno e Potenza, che nulla hanno da invidiare ai professionisti per preparazione tecnica e per varietà di generi proposti. La prima sera Samarcanda di Battipaglia ha portato sul palco il teatro pirandelliano con “Il berretto a sonagli”, poi I Pappici di Salerno la commedia napoletana con “Arezzo 29 in tre minuti”

E domani sera la Compagnia Stabile di Bellizzi proporrà un classico di Peppino e Titina De Filippo: “Quaranta ma non li dimostra”. Umorismo puro e di qualità. “Una commedia divertente e appassionata grazie alla carrellata di personaggi femminili e maschili che, tra equivoci e fraintendimenti, rallegra e commuove. Tutto muove da Don Pasquale, vedovo, che si danna per trovare marito alle quattro figlie. Alla maggiore, piacente ma quarantenne, Sesella, amante della quiete domestica, e alle sue più esuberanti sorelle.

Teatro a Casa Marone ancora una volta vede insieme il Comune di Monte San Giacomo e l’Associazione “Grotta Briganti e Cacio” in collaborazione con l’Associazione culturale “Terenzio Castella”. La location è sempre la stessa, Palazzo Marone, nel centro storico di Monte San Giacomo. 11 le serate in cartellone per l’edizione 2019, a cadenza settimanale, fino al prossimo 23 marzo. Quest’anno la rassegna si sposta al sabato, anziché tenersi di domenica come nelle passate edizioni. Domani sera a partire dalle ore 19 il terzo imperdibile appuntamento.

 

Rosa ROMANO

 

Spettacoli

"Indovina chi sviene a cena", è il titolo della commedia che sarà di scena domenica prossima 27 gennaio al Teatro Mario Scarpetta nell'ambito della storica rassegna teatrale promossa e organizzata dall'Associazione I Ragazzi di San Rocco con i patrocino del Comune di Sala Consilina. 23esima edizione della Rassegna Teatro in Sala che, negli ultimi anni, ha anche voluto dare un risvolto culturale ma soprattutto di valorizzazione delle eccellenze artistiche locali portando, in ogni appuntamento, un artista del territorio che è riuscito ad emergere sul panorama nazionale ed internazionale. Domenica sarà protagonista sarà Vittorio Ardovino il giovane ballerino di Atena Lucana che è stato protagonista di Amici di Maria De Filippi avendo la possibilità di esibirsi in maniera eccellente in diverse prove.

Purtroppo non è statoi sufficiente a farlo giungere in finale ma, comunque, ha ottenuto na grande visibilità risultando particolarmente apprezzato. Domenica prossima 27 genniao, quindi, nuovo appuntamento teatrale e artistico a Sala Consilina grazie all'Associaizone I Ragazzi di San Rocco che con passione e determinazione portano avanti da 23 anni la rassegna riuscendo anche a distinguersi a livello nazionale viste le grandi compagnie che partecipano soddisfatti all'iniziativa. Alle ore 18,00 presso il bellissimo Teatro Mario Scarpetta di Sala Consilina l'inizio dello spettacolo che vedrà in scena la compagnia Libera Manifattura Teatrale Ellemmenti di Napoli con la commedia ‘Indovina chi sviene a cena’, scritta da David Conati, per la regia di Orazio Picella.

Uno spettacolo che affronta argomenti attualissimi, bacchettando ironicamente usi e costumi ipocriti ebigotti ancora presenti ai giorni nostri. Pierre e Filly sono una coppia di fatto che vive insieme da sei mesi all’insaputa della dispotica sorella di Pierre che, a sorpresa, un giorno decide di invitarsi a cena. Chi sviene a cena lo si potrà scoprire solo domenica prossima 27 gennaio al Teatro Scarpetta. Una serata interessante che, come detto, servirà anche per scoprire ed incontrare Vittorio Ardovino che racconterà sul palco la sua esperienza negli scuola di Amici di Maria De Filippi e delle numerose altre esperienze vissute partendo dalla sua partecipazione al programma di Paolo Bonolis Music e come membro del corpo di Ballo del Concerto Capitani Coraggiosi con Claudio Baglioni e Gianni Morandi. Insomma un givane artista che ha già tanto da raccontare e che sarà lieto di presentarsi al pubblico del Teatro Scarpetta di Sala Consilina domenica prossima nel nuovo appuntamento di Teatro in Sala.

Anna Maria Cava

 

 

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.