Spettacoli

Spettacoli

Il borgo medievale di Teggiano domani, 1° gennaio, accoglie il “Gran Concerto di Capodanno” eseguito dall’Orchestra Sinfonica di Salerno “Claudio Abbado”.

Domani sera 50 professori d’orchestra, diretti dal maestro Ivan Antonio, il soprano Anna Corvino e il tenore Achille Del Giudice si esibiranno, a partire dalle ore 17,30, nella Chiesa di San Francesco.

L’Orchestra Sinfonica di Salerno è nata nel gennaio 2016 dalla determinazione del padulese Giovanni Di Lisa. Formata da giovani professori d’orchestra, è una delle realtà orchestrali più interessanti sul territorio nazionale. Si sta prepotentemente affermando in Italia e all'estero, grazie al talento dei suoi componenti e al rilievo internazionale dei direttori che la hanno diretta.

Ha calcato palcoscenici di grande prestigio, come Villa Rufolo nel Ravello Festival. Grande successo di critica e di pubblico, con oltre 6000 spettatori, ha riscosso il concerto “Viva La Musica 2016” presso il Gärten der Welt di Berlino. Così come l’esibizione nella Basilica di Santa Maria in Aracoeli di Roma alla quale presero parte 32 ambasciatori di vari Paesi del mondo.

Nell’arco di tre anni di attività ha eseguito, con un ampio repertorio, circa 40 concerti in Italia e all’estero.

Il concerto di domani sera nella suggestiva cornice della Chiesa di San Francesco è ad ingresso gratuito. L’iniziativa si inserisce nel programma del progetto “Dianum Opulentum ac Nobile - D.O.N.”, finanziato dalla Regione Campania nell’ambito del P.O.C. 2014/2020.

“La magia della musica – sottolinea l’assessore comunale Cono Morello –  e la suggestione delle nostre chiese rappresentano un mix vincente per coinvolgere quanti hanno scelto Teggiano per trascorrere i giorni festivi del fine anno”.

Rosa ROMANO

 

Spettacoli

Scroscianti applausi e pubblico estasiato epr il concerto di Velia Imparato che, nella serata di ieri, presso il Teatro Mario Scarpetta di Sala Consilina, ha presentato il suo primo lavoro discografico. Una serie di brani che hanno dato prova al pubblico della bellissima voce della giovane cantante salese. Emozioni uniche.

Nei testi delle canzoni raccolte nel CD Libera, infatti, la giovane artista ha raccontato dell'amore ma anche di temi di grande interesse sociale come la violenza sulle donne e la voglia di rivalsa che è poi anche la canzone che da il titolo al CD.

Velia Imparato ha anche voluto dedicare un brano alle atrocità della guerra e che il mondo sta vivendo, lasciando il pubblico estasiato per l'energia con cui ha cantato le sue canzoni ma anche visibilmente emozionato per i messaggi lanciati

Tante le persone che hanno consentito a Velia Imparato di realizzare questo sogno e che lei ha voluto ringraziare dal palco. Oltre ai tanti musicisti che l'hanno seguita e supportata dimostrando di credere in lei e nelle sue capacità, a sostenere Velia nel suo progetto anche l'Associazione Monte Pruno Giovani e la Banca Monte Pruno, rappresentata ieri sera dal presidente Antonio Mastrandrea che, invitato sul palco per un saluto dal presentatore Lorenzo Peluso, ha invitato il pubblico ad ascoltare le canzoni di Velia per l'importanza dei messaggi lanciati

Anna Maria CAVA

 

Spettacoli

Un viaggio caleidoscopico nel Messico di Frida Khalo, tra le forme di Botero e le macchine di Leonardo. È Trip il meraviglioso spettacolo dalla Compagnia di Danza e Musica Movin’ Beat diretta da Antonella Perazzo. È andato in scena sabato scorso al Teatro Comunale Mario Scarpetta di Sala Consilina nell’ambito della rassegna Teatro in Sala curata dall’associazione I Ragazzi di San Rocco. Un appuntamento che gli organizzatori hanno definito storico, per la prima volta in assoluto in 23 edizioni della rassegna è stata proposta una serata dedicata alla danza.

 

Una rappresentazione di incredibile originalità che dall’Alvin Ailey American Dance Theater di New York, dove Trip fu rappresentato in anteprima nel 2017, è approdato al Mario Scarpetta di Sala Cpnsilina. Ideato, diretto e coreografato da Antonella Perazzo, originaria di Policastro Bussentino ma da anni attiva a Roma e protagonista sui palcoscenici di tutto il mondo

Trip è uno spettacolo totale in cui la danza contemporanea delle sei ballerine in scena è protagonista tanto quanto la musica, elettronica ma calda, composta ed eseguita dal vivo da Gianluca Perazzo, Francesco Fasanaro e Mario Perazzo. I costumi: coloratissimi, fantasmagorici, creativi, hanno permesso alla coreografa di riprodurre l’Uomo vitruviano e le macchine ideate da Leonardo.

I settanta minuti sono stati una eruzione di creatività che ha catturato il pubblico presente che ha tributato alla Compagnia Movin’ Beat una lunga e meritatissima standing ovation.

Tutti gli appuntamenti di Teatro in Sala, anche per questa edizione, sono arricchiti dalla partecipazione di talenti valdianesi che si sono distinti e affermati a livello nazionale e internazionale. A raccontare la sua vita e la sua carriera, sabato sera è stato il giornalista di Rai Angelo Raffaele Amelio

 

Rosa Romano 

Spettacoli

Gli ingredienti giusti: la buona musica, quella coinvolgente che ti fa partecipare e battere le mani, la simpatia genuina del protagonista e l’orgoglio, cantato, per le proprie origini. Ed è stato spettacolo ieri sera al Teatro Mario Scarpetta di Sala Consilina dove Totino Melillo ha presentato il suo album di inediti “Cagna ‘stu disco”.

Un progetto creato dal giovane cantante salese insieme con Luigi Gaetani, Domenico Carlomagno e Luigi Cartolano. Nato per gioco e riscatto, “Cagna ‘stu disco” è lo step per sfondare dopo una lunga gavetta a cantare tra matrimoni e serate per locali. Un lavoro in cui si canta l’amore, la vita, si canta Napoli e la meridionalità, la speranza e la rinascita.

Totino Melillo ha voluto presentarlo in grande accompagnato durante la serata, prima, dal Maestro Enzo Polito che ha sempre creduto in lui e, poi, da amici artisti: la cantante Velia Imparato e il sassofonista Donato Sensini. Tutte storie positive figlie di questa terra sul palco insieme a Totino Melillo. Non poteva mancare infine il piccolo ed emozionato protagonista del video “Mano a mano”. Tutti, con le loro performance, hanno contribuito alla riuscita dello spettacolo, emozionando la folta platea del Mario Scarpetta

L'intervista a Totino Melillo

Rosa ROMANO

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.