Spettacoli

Spettacoli

Dopo le collaborazioni con Pietra Montecorvino e Andrea Tartaglia, il cantautore cilentano Mico Argirò torna con un nuovo singolo dal titolo "Lambrooklyn". Un brano che nasce dall’insofferenza del costringimento nelle mura domestiche durante la quarantena e dalla voglia di ribellarsi alle imposizioni.

Una canzone di protesta, dunque, fra chitarre acustiche ed elettronica il cui titolo, “Lambrooklyn”, è un gioco di parole che nasce dall’unione fra il quartiere milanese Lambrate e quello newyorkese Brooklyn. “L’idea – spiega il cantautore - mi è venuta da un murales visto in una notte di zona rossa. Milano è centrale in questa canzone (e lo sarà tantissimo anche nel video), perché è dove ho passato quei giorni di “clausura”. Questa città è stata uno scenario davvero suggestivo in quel periodo: lo svuotamento, le ipocrisie, le mie passeggiate notturne a Lambrate e a Loreto, le regole alle quali non mi attengo e le paure naturali. Ci sono tutti i pensieri del momento, la mia visione sul presente e il desiderio di qualcosa che scompigli la situazione, un'esplosione rosa”.

Lambrooklyn è dunque un concentrato di pensieri ed emozioni accumulati durante il periodo di lockdown e raccontati con irriverenza da Mico Argirò, che ha voluto soffermarsi sul suo punto di vista, soprattutto emotivo, senza insistere sul virus. “Ho scoperto che questo punto di vista mi accomuna a tanti – ha affermato - , costretti da un periodo terribile, forzatamente lontani dagli affetti e lesi nella propria libertà personale e mentale”.

Dal punto di vita musicale, il brano rientra in quello che è il nuovo percorso artistico di Mico Argirò il quale, da sonorità più classiche, ha intrapreso un discorso di sperimentazione verso forme più vicine all’elettronica, senza abbandonare la matrice cantautorale. La copertina del singolo è un’opera dell’artista brasiliana Iara Carvalho intitolata “Pink Explosion”.

Antonella D'ALTO

Spettacoli

Il concerto della band ufficiale della Marina statunitense in Europa è stato tra gli eventi promossi dalla Città di Capaccio Paestum e dal Comitato Memory Day 8 settembre 1943 nell'ambito del “Memory Day Operazione Avalanche”.

Una esibizione apprezzata dal pubblico presente.

Stile Tv

Spettacoli

Si rinnova anche quest’anno l’appuntamento in programma tra il lagonegrese e il Vallo di Diano con i protagonisti più significativi della scena Jazz italiana. Da domani e fino al 12 settembre, infatti, andrà in scena la rassegna di concerti di fine estate denominata i "Protagonisti italiani del Jazz", organizzata dall’associazione culturale “Amici della Musica del Lagonegrese”, operante nei territori della Basilicata sud occidentale, del Vallo di Diano e della Calabria settentrionale, con lo scopo di promuovere la cultura musicale attraverso varie iniziative tra cui concerti, corsi di alto perfezionamento, concorsi, mostre e convegni.

Il primo appuntamento con la rassegna jazz è domani sera a Lagonegro, dove la manifestazione si chiuderà il 12 settembre, mentre sabato 11 il concerto sarà nel Vallo di Diano, a Sant’Arsenio. Sul palco dell’Auditorium del Centro Sociale di Lagonegro, domani sera alle 21,15, in scena il Brasilian Jazz Project con Eddy Palermo alla chitarra, Felice Del Gaudio al contrabbasso e Alessandro Marzi alla batteria. Sabato 11 settembre sempre alle 21.15, al Teatro Comunale di Sant’Arsenio si esibirà invece Hermanos A virtuoso Guitar Trio, composto da Francesco Cavaliere, Nico Di Battista e Max Puglia. A chiudere la rassegna il 12 settembre alle 21.15 ancora all’Auditorium del Centro Sociale di Lagonegro sarà Dee’sco Swing, con Dee Dee Joy alla voce, Bepi D'Amato al clarinetto, Cosimo Maragno alla chitarra e Ilario De Marinis al contrabbasso.

Tutti gli spettacoli, fanno sapere gli organizzatori, si svolgeranno nel rispetto delle attuali normative anticontagio e dunque per l’accesso è richiesto il possesso del Green Pass e l’uso della mascherina.

Antonella D'ALTO

  

Spettacoli

100 anni dalla morte del grande tenore Enrico Caruso e da Napoli, l'artista, cantante e musicista Antonio Guida, insieme al regista Nando De Maio, ne hanno voluto celebrare la grandiosità ed immortalità con un cortometraggio realizzato tra le meraviglie di Napoli, raccontando la sua vita, i suoi successi e le sue delusioni.

Il cortometraggio, che sarà trasmesso sulla nostra emittente di Uno Tv questa sera alle ore 20,30 ed in replica dopo ogni tg, è nato in tempo di covid quando Antonio Guida, non volendo cedere alle problematiche che il settore dello spettacolo stava affrontando a seguito della pandemia che impediva la realizzazione di eventi di qualsiasi genere, ha deciso di dedicarsi ad un lavoro che ricordasse il grande trascorso artistico del tenore indimenticato ed indimenticabile tra i più importanti di tutto il mondo che, con la sua voce, è riuscito a trasferire in tutto il mondo l'arte di Napoli. Grazie al sostegno dell'amico regista Nando De Maio, Antonio Guida, cantante e musicista, ha realizzato il breve lavoro cinematografico per ricordare il grande tenore scomparso all'età di 48 anni a Napoli, la città che lo aveva deluso nel 1901 tanto da spingerlo a rinunciare definitivamente ad esibirsi in Italia e nella stessa Napoli per sempre. Un decisione mantenuta fino alla fine con l'artista che si era trasferito in America dove è stato particolarmente apprezzato.

Un artista che per Napoli e per l'Italia ha rappresentato il simbolo della grande musica in tutto il mondo e che Antonio Guida, ha voluto omaggiare con il cortometraggio, mostrando anche le meraviglie di Napoli, accompagnato in questo viaggio dalla giovane Ysabelle Iacono. Antonio Guida, cantante che ha scoperto la sua splendida voce ed il suo talente quasi per gioco, cantando con gli amici, fino a far diventare la sua passione il suo lavoro, ha voluto, con questo lavoro prodotto da Artisti Associati, omaggiare anche la sua città. Infatti, nel viaggio nella vita di Enrico Caruso attraverso le riprese del cortometraggio, sarà possibile ammirare le bellezze della città di Napoli tra il mare ed alcuni dei suoi monumenti più belli.

Anna Maria  CAVA

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.