Sanità

Sanità

ASL SALERNO

Potenziamento delle Unità Speciali di Continuità Assistenziale nel Salernitano (USCA). L'ASL di Salerno ha infatti annunciato di aver dato disposizioni per un potenziamento del servizio attraverso una serie di azioni finalizzate a potenziare la presenza sul territorio delle unità speciali di assistenza sanitaria. Prevista l'attivazione di tre nuove sedi in apertura a Salerno presso la Piscina Comunale dove sarà anche possibile effettuare i tamponi in modalità drive-in; a Battipaglia presso il Palaschiavo; a Pagani presso la sede del Consorzio di Bonifica.

 Ulteriori misure prevedono il potenziamento della pianta organica in dotazione delle Unità Speciali con medici ed infermieri. In particolare il numero dei medici a disposizione delle USCA dell'ASL di Salerno passeranno dagli attuali 80 a 141 medici in servizi. Sarà inoltre implementato anche il numero degli infermieri professionali delle Unità Speciali.

 Inoltre, nell'annunciare la prossima attivazione di altri numeri aziendali a cui i cittadini potranno rivolgersi riducendo così i tempi di attesa, l'ASL di Salerno comunica che. A seguito incontro con le Associazioni Rappresentative dei Cittadini,  sarà reso noto il verbale della video conferenza svoltasi lo scorso 4 novembre in merito al ruolo che i medici di base, i pediatri e le USCA dovranno avere nella gestione dell'emergenza.

 "Nel verbale - fanno sapere dall'ASL - sono indicate altresì le linee guida da seguire, al fine di rendere più agili ed agevoli i percorsi assistenziali: dall’inquadramento del paziente, alla sua presa in carico, alla classificazione clinica del caso, al follow up ed alla gestione del paziente".

Sanità

FOTO AMBULANZE POLLA

L'area covid del Luigi Curto di Polla è stata attivata. Entrata a regime solo in parte poichè sono 4 i posti letto attivi rispetto ai 10 totali previsti. 4 posti tutti già occupati, va detto, e sono due le persone in terapia intensiva, intubate. Gli altri 6 saranno presto attivati data la situazione pressante in tutto il salernitano. Nel Vallo di Diano sono circa 180 i contagiati che si contano, fortunatamente molti sono asintomatici o paucisintomatici.

Sanità

É attivo ufficialmente, da martedì 27 ottobre, il reparto Covid all'Ospedale di Agropoli. La dottoressa Rosa Lampasona, medico anestesista e rianimatore, traccia un bilancio di come procede il lavoro e come si sta organizzando l’ospedale per ampliare i posti letto.

CilentoCHANNEL

Sanità


L'ASL di Salerno pone fine alle polemiche nate a seguito dell'assegnazione dei macchinari per processare i tamponi negli ospedali salernitani. Dei macchinari in consegna, mancava l'apparecchiatura destinata all'ospedale Civile di Roccadaspide, assegnata, pare al Luigi Curto di Polla. Chiusa la discussione. L'Azienda sanitaria ha infatti disposto l'acquisto di un nuovo macchinario destinato proprio all'Ospedale di Roccadaspide che potrà così provvedere a processare i tamponi direttamente in loco. Nelle ultimi ore l'ASL di Salerno ha infatti avviato una procedura per l'acquisto di un nuovo macchinario da consegnare all'ospedale di Via Santa Palomba

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.