Sanità


Sono 167 le persone vaccinate fino a ieri presso l'Ospedale Luigi Curto di Polla. Dopo la prima iniezione di dosi di vaccini si è proseguita con una forte accelerazione nelle attività che hanno portato, nella sola giornata di ieri, alla somministrazione di vaccini su circa 137 sanitari in servizio presso le strutture ospedaliere valdianesi.

Dopo la vaccinazione dei primi medici e infermieri che operano nei reparti più a rischio contagio, ieri si è proseguito con il resto del personale in servizio. Operazione che dovrebbero concludersi nella giornata di oggi per poi partire con le nuove fasce indicate come prioritarie per la campagna vaccinazione. Nei prossimi giorni si partirà con le Residenze Sanitarie Assisitite, individuate come fasce deboli e a maggior rischio, e con il personale del servizio 118, maggiormente esposti. A seguire si procederà con i sanitari del Centro Dialisi, e quindi con dentisti e medici di base. Queste le categorie che saranno da subito sottoposte alla vaccinazione presso il Luigi Curto di Polla dove, presso i locali destinati agli ambulatori, sono state allestite le sale per eseguire le vaccinazioni.

975 in totale i vaccini arrivati nella prima tranche di consegne, che dovrebbero essere utili a coprire tra i 480-490 sanitari dato che, per coloro che hanno già ricevuto il vaccino, tra meno di 20 giorni dovranno effettuare il richiamo. Intanto nei prossimi giorni dovrebbero arrivare presso il centro HAB di Polla ulteriori dosi di vaccino garantendo così una maggiore copertura vaccinale e potendo raggiungere un numero maggiore di operatori. L'ospedale Luigi Curto è intanto in fermento con operazioni che vanno avanti per l'intera giornata, al fine di poter vaccinare il maggior numero di sanitari.

Anna Maria CAVA

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.