Sanità

Numerose le persone che hanno raggiunto il camper dell'ASL di Salerno ieri in Piazza Mons. Forte a Polla dove i referenti del distretto sanitario 72 Sala Consilina-Polla, erano presenti per effettuare controlli gratuiti per la prevenzione di malattie oncologiche e per raccogliere prenotazioni per esami da effettuare in sede con apposite apparecchiature come la mammografia. Il Camper dell'ASL è giunto a Polla nell'ambito della Campagna promossa dall'ASL di Salerno e voluta dalla direzione generale per facilitare i controlli preventivi con screening gratuiti mammografico, della cervice uterina e del colon retto.

A supporto del programma di prevenzione già avviato, l'ASL di Salerno, in questo mese di marzo, ha voluto ulteriormente rafforzare la sua presenza e la sua vicinanza al cittadino con un camper imponente allestito ad ambulatorio mobile per il progetto "Ci prendiamo cura di Te". 15 fino ad ora le Piazze raggiunte dal camper con tappa ieri a Polla come da richiesta del Dott. Antonio Mondelli, direttore del distretto sanitario 72. A partire dalle ore 9,00 in Piazza Mons. Forte, il referente amministrativo del direttore sanitario Dott. Pierangelo De Siervi, il Dott. Michele D'Angiolillo  la Dott.ssa Elena Fiordispina, rispettivamente responsabile e coordinatrice dell'Unità Operativa Materno Infantile del distretto Sanitario 72 , con l'ausilio delle infermiere Giovanna D’Elia e Franca Giuliano, sono stati a disposizione di numerosi pazienti che nella giornata di ieri hanno raggiunto Polla per effettuare screening gratuiti alla cervice uterina e per prenotare screening mammografici e del colon retto.

Ma la presenza del Camper dell'ASL di Salerno, come spiegato dal Dott. Michele D'Angiolillo, in questo mese di marzo ha avuto anche la funzione di confronto con i pazienti che hanno avuto la possibilità di ricevere tutte le informazioni utili alle loro esigenze. Bilancio più che positivo per la tappa di Polla quindi dove sono state circa 40 le persone visitate a cui si sono aggiunte le numerose prenotazioni raccolte per effettuare esami specifici. A poche ore quindi dal termine della Campagna "Ci prendiamo cura di te" almeno per ciò che riguarda il distretto sanitario 72, si può parlare di successo dell'iniziativa che ha consentito alle comunità di poter sentire l'ASL più vicina e attenta alle loro esigenze sanitarie.

Anna Maria CAVA

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.