Sanità

ambulanza2334 thumb307

La Fials segnala la riduzione dell’attività del Centro trasfusionale di Lagonegro che, se reale, indebolirebbe ulteriormente il sistema dell'emergenza/urgenza nell'area sud della provincia di Potenza. “Nonostante il fabbisogno di sangue in un'area vasta, e assai distante da altri centri trasfusionali - spiega Giuseppe Costanzo, segretario provinciale della Fials - da ieri, venerdì 1 febbraio, è stata sospesa la reperibilità pomeridiana e notturna dal lunedì al sabato del personale del Centro Trasfusionale. Sembra invece confermata la reperibilità festiva dalle 8 alle 20 del Centro in copresenza di un tecnico e di un laureato, anche se la sua collocazione crea disservizi, essendo  distaccata all'ospedale. Chiediamo quindi alla nuova Direzione dell’A.O. Regionale San Carlo di Potenza e alla Regione Basilicata  – conclude Costanzo – che il servizio sia ricollocato nella sede più idonea ed efficace, l'ospedale, provvedendosi al più presto a ripristinare la copertura pomeridiana e notturna in settimana, implementando il personale necessario”. 

 

 

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.