Sanità

caldoro

Anche il Capogruppo di centro destra in Regione Campania Stefano Caldoro, già presidente e commissario alla Sanità, sta seguendo con attenzione quanto sta accadendo nel sud del salernitano per la chiusura dei punti nascita di Polla e Sapri.

Dopo un precedente intervento in cui aveva sottolineato come il governatore De Luca, nella sua duplice veste di Presidente della Regione e Commissario per la Sanità in Campania aveva il potere di emettere una deroga per il mantenimento in vita dei punti nascita, torna sulla questione attaccando la politica che ha il potere di intervento. Nei giorni scorsi l'On. Caldoro, partecipando ai lavori della commissione sanità con argomento proprio la questione legata ai punti nascita di Piedimonte Matese, Polla e Sapri, ha commentato duramente quanto accaduto.

"Ho assistito - dichiara Stefano Caldoro - ad un’oscura trattativa sulla pelle dei cittadini. Il commissario De Luca chiude i punti nascita ed il ministro 5 stelle minaccia di non dare le deroghe chieste dalla regione. Una piena intesa 5s-De Luca su vecchie logiche di interesse elettorale contro la salute dei cittadini.Un minuetto partitico, quello 5s e Pd, che contrasteremo in ogni sede"

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.