Sanità

Sanità

ospedalesantarseniossannunziata

L'ospedale di Sant’Arsenio è stato dotato di un Ecotomografo Ginecologico. La consegna è avvenuta dopo circa 2 anni. Il sindacato Cgil auspica che la nuova strumentazione possa dare avvio alle attese attività ambulatoriali di tutela della Salute della Donna in funzione dell’attivazione del Consultorio Familiare previsto a Sant’Arsenio. L’ecotomografo è dotato oltre che delle sonde di tipo ginecologico in senso stretto anche delle sonde per il controllo senologico, che affiancate alle attività di Radiologia presenti, potrebbero dare all’utenza risposte più efficienti in materia di prevenzione del tumore al seno.

Sanità

ospedalicovidgenerico

Nell'ultima settimana si contano 178 nuovi casi, a cui vanno aggiunti quelli emersi ieri. Stando all'ultimo bollettino dell'Asl salgono a 36 i positivi ospedalizzati nei reparti dedicati, di cui tre in terapia intensiva. Il Da Procida - come riporta IlMattino - è già in allerta per una eventuale riconversione in covid hospital e anche il Ruggi si organizza per far fronte a una eventuale nuova impennata di casi. Come previsto dal piano della Regione per la provincia di Salerno: nella fase A, quella attuale, caratterizzata da bassa incidenza, in caso di necessità, si potrà contare su 33 posti al polo dedicato di Scafati (4 di terapia intensiva, 4 sub-intensiva e 25 di degenza) e 16 ad Agropoli (6 terapia intensiva, 4 sub-intensiva e 6 di degenza). Nella fase B sono previsti 24 posti di terapia intensiva al Ruggi, 28 al Da Procida (4 di terapia intensiva, 6 di sub-intensiva e 18 di degenza), altri 9 di degenza a Scafati e 6 ad Agropoli. La fase 3, infine, vede l'incremento di ulteriori 2 posti di terapia intensiva al Da Procida e 4 a Scafati, oltre a 102 posti complessivi di degenza al Da Procida, 44 a Scafati e 20 ad Agropoli. 

Sanità

curosalutementale

Al Dipartimento di Salute Mentale a Salerno si è svolto un incontro per discutere delle criticità e della riorganizzazione dei servizi di Salute Mentale.

A renderlo noto la Cgil Funzione Pubblica, (Pasquale Addesso, Andrea Annunziata e Giuseppe Monzillo) insieme al Coordinamento SPI Vallo di Diano.

"É emersa - dicono - la necessità di approfondire l’organizzazione dei servizi territoriali, la carenza di personale sanitario ed amministrativo necessario al corretto funzionamento delle strutture. Tale ricognizione avverrà entro la fine del mese. Intanto di comune accordo con il Direttore Dr. Giulio Corrivetti si è concordato di convocare un tavolo tecnico per affrontare una distribuzione più efficiente del personale all’interno dei reparti di Salute mentale. Durante il confronto la CGIL FP e il  Coordinamento SPI Vallo di Diano chiederanno - assicurano - la realizzazione del reparto di Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura  di Polla con la riattivazione del servizio di Night and Day Hospital, così come previsto dal nuovo piano ospedaliero regionale."

Sanità

Si torna a parlare dell'ospedale di Agropoli a pochi giorni dal ferragosto. Le notizie non sono buone: dall'apertura, lo scorso luglio, non è mai stato funzionante.

CilentoCHANNEL

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.