Politica

Politica

elezioniprov

Chiuse le urne, poco dopo le 20,30 é iniziato lo spoglio delle schede elettorali nelle 3 sezioni allestite presso la sede della provincia di Salerno. 1707, quindi l'86% dei consiglieri comunali e sindaci che si sono nella giornata di oggi si sono recati alle urne per eleggere i consiglieri provinciali che guideranno la provincia insieme al presidente Strianese per i prossimi 2 anni. 

Politica

Saranno 7 i comuni del Vallo di Diano chiamati alle urne nella prossima primavere per il rinnovo dei consigli comunali. E tra questi ben 6 contano una popolazione al di sotto dei 3 mila abitati per i quali è consentita la candidatura per il terzo mandato. Ad essere impegnato nelle elezioni anche il centro capofila del Vallo di Diano, Sala Consilina con il sindaco Francesco Cavallone che sta già lavorando alla composizione della sua lista puntando alla riconferma alla guida del comune. Al momento unica lista sfidante pare sia la squadra capeggiata dal coordinatore territoriale del PD Domenico Cartolano. Tutto è ancora da definire. Per ciò che riguarda gli altri sei comuni del Vallo di Diano e Basso Tanagro saranno chiamati alle urne i comuni di Caggiano, Auletta, Salvitelle, San Rufo, San Pietro al Tanagro e Casalbuono.

Tutti comuni al di sotto dei 3 mila abitanti con i sindaci che potranno ricandidarsi per il terzo mandato ed altri che, invece, hanno già espletato i tre mandati consecutivi pertanto sarà inevitabile il cambio alla guida del comune. Per ciò che riguarda i comuni di Caggiano e Casalbuono guidati rispettivamente da Giovanni Caggiano e Attilio Romano, si preparano al passaggio della fascia tricolore e delle chiavi del comune. I due uscenti, infatti, non potranno ricandidarsi nuovamente alla guida del Paese avendo già ricoperto l'incarico per 3 mandati consecutivi. Inevitabile quindi la novità. La legge che consente la ricandidatura per il 3° mandato consecutivo nei comuni la di sottoi dei 3 mila abitanti salva invece Auletta e San Pietro al Tanagro con i sindaci rispettivamente Pietro Pessolano e Domenico Quaranta che, essendo sul finire della seconda consiliatura potranno nuovamente ripresentarsi per ai cittadini per una eventuale riconferma per il terzo mandato.

Michele Marmo sindaco di San Rufo e Raffaele Manzella sindaco di Salvitelle sono invece in fase di conclusione del primo mandato. La fase di organizzazione è entrata nel vivo nei diversi comuni. Tra conferme e nuovi volti si sta lavorando già alla composizione delle liste, in attesa che venga definita la data delle elezioni comunali. Resta infatti in dubbio se il 26 maggio sarà giorno di election day come già accaduto nel 2014 con elezioni europee ed amministrative svoltesi contestualmente oppure se si opterà per una data diversa ma comunque non oltre il 15 giugno.

Anna Maria CAVA

Politica

Riparte il “Tour Fondi Europei” del M5S. Sabato 2 febbraio a Sala Consilina la nona delle ventidue tappe in tutta provincia di Salerno. Si riprende dopo la pausa di oltre due mesi dallo scorso novembre.

Sabato dalle ore 18 alle ore 20 nell’Aula Magna dell’IC “Giovanni Camera” in via Matteotti ci sarà la senatrice Felicia Gaudiano organizzatrice del “Tour Fondi Europei” e membro della commissione Politiche Comunitarie. “L’iniziativa – spiega la senatrice – ha lo scopo di illustrare e spiegare come accedere e utilizzare i fondi europei. É rivolto a tutti i cittadini, alle imprese e chi ha buone idee ma non sa come districarsi tra i meandri burocratici. L’Europa è un’importante occasione, sapere come poter accedere ai fondi che mette a disposizione un’opportunità da cogliere. Sabato parleremo delle vere opportunità Europee per un sud che cresce. Alle ore 18 ha inizio l'evento con il pubblico per illustrare gli strumenti a disposizione dei cittadini che vogliono realizzare un'idea progettuale. Parleremo – conclude – di opportunità di finanziamento rivolte principalmente, ma non solo, al terzo settore Resto al Sud, Agrifood e tanto altro”.

Sabato sera saranno presenti l’europarlamentare Isabella Adinolfi, la senatrice Luisa Angrisani, il senatore Francesco Castiello e il consigliere regionale Michele Cammarano. La parte tecnica dell’incontro sarà curata dalla dottoressa Anna Guida. L’evento è sulla Piattaforma Rousseau dalla quale sarà possibile attingere a tutte le informazioni relative al tour.

Rosa ROMANO

Politica

Non è ancora definita la data per le elezioni amministrative con il rinnovo dei consigli comunali. Intanto a Sala Consilina, centro capofila del Vallo di Diano, c'è già fermento per la definizione delle liste che andranno a sfidarsi nella prossima primavera. Al momento sembrerebbero due le liste in campo ma c'è ancora da capire bene la posizione del gruppo Positivo si Cambia. Pare invece lontana la possibile composizione di una lista del Movimento 5 Stelle dopo la spaccatura consumatasi dopo le passate elezioni comunali che aveva visto i pentastellati uscire sconfitti dalle urne senza riuscire a recuperare neanche un seggio all'interno del consiglio comunale.

La spaccatura all'interno del gruppo aveva portato alla costituzione anche di due gruppi MeetUp e, lo scorso anno, addirittura alla chiusura della sede, diventato difficile da mantenere. Il gruppo MeetAUp che vede come referenti Mirko Resciniti e Giuseppe Di Giuseppe pur ammattendo la difficoltà a costituire una lista per le prossime elezioni comunali di Sala Consilina, sostiene comunque la volontà di proseguire nel percorso al servizio della comunità salese. Secondo i due referenti, infatti, il problema primario che ha impedito la costituzione di una compagine che si riunisse sotto il simbolo del Movimento 5 Stelle, è la difficoltà ad individuare persone pronte a mettersi in gioco e a scendere in campo attivamente e con impegno per portare avanti dei progetti comuni.

Da qui la decisione comunque di non demordere e di essere comunque portavoce di idee e progetti come quelli già in campo sia in materia ambientale che per un riconoscimento maggiore del territorio attraverso al costituzione di un nuovo ente che raccolga insieme i territori del Cilento e Vallo di Diano. L'altro gruppo MeetUp, che vede come referente Antonio Gallo, invece, non si è arreso e, secondo quanto emerge, pare stia comunque lavorando per la formazione di una lista da contrapporre alle due al momento certe del sindaco uscente Francesco Cavallone e dell'ex vice sindaco della giunta Ferrari Domenico Cartolano

Anna Maria CAVA

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.