Politica

La mancanza del regolamento per il funzionamento del consiglio comunale di Padula, la difficoltà di accesso agli atti per i consiglieri di minoranza, la carenza di trasparenza del sito web comunale, le risposte mai arrivate in merito a diverse interrogazioni presentate negli ultimi due anni. Sono alcune delle situazioni denunciate dai consiglieri di minoranza del comune di Padula Dario Tepedino e Settimio Rienzo nel corso della conferenza stampa svoltasi ieri pomeriggio a Padula. In particolare i due consiglieri hanno sottolineato che tutte le richieste sono state sempre inviate tramite posta elettronica certificata, come previsto dalle recenti normative, per sensibilizzare amministratori e dirigenti del comune padulese sull’importanza di una vera informatizzazione della macchina comunale, altro elemento sul quale –secondo Tepedino e Rienzo- l’amministrazione guidata dal sindaco Imparato non riesce o non vuole colmare un gap considerato inammissibile. Delle questioni sollevate nel corso della conferenza stampa è stata informata anche la Prefettura di Salerno, con la quale i due consiglieri di minoranza sono in contatto "per cercare una soluzione che assicuri –sottolineano i due consiglieri- il rispetto della democrazia e della legalità nel Comune di Padula".

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.