Politica

Il gruppo San Pietro in Movimento ha voluto condividere con i suoi elettori e con la comunità quanto fatto nei primi 45 giorni di amministrazione comunale. Pur nel ruolo di minoranza, il gruppo guidato da Piera Aromando ha voluto comunque far sentire la propria voce e la propria presenza sul territorio. Oltre a farsi portavoce recentemente del problema del randagismo, sono state diverse le iniziative adottate in questi primi 45 giorni. Azioni che, entrando nelle case dei cittadini per distribuire il programma sulla repressione del fenomeno del randagismo, raccogliendo le firme della petizione da presentare poi all'amministrazione comunale, vengono illustrate ai cittadini.

All'indomani delle elezioni per il rinnovo del consiglio comunale che avevano visto la decisa affermazione del gruppo capeggiato da Domenico Quaranta, gli eletti della lista San Pietro in Movimento, avevano annunciato la volontà precisa di operare in maniera attenta in veste di minoranza ricoprendo il ruolo di amministrazione ombra al fine di monitorare sull'operato della maggioranza guidata dal sindaco Quaranta. A 45 giorni dalla costituzione dell'Amministrazione Ombra, arrivano ora i primi rendiconti con i referenti di San Pietro in Movimento che, nell'ambito del Porta a Porta per la sotoscrizione della petizione contro il randagismo, lasciano nelle case anche il resoconto della loro attività. Un'azione che si è sviluppata in 7 punti. In gruppo si è adoperato per richiedere lo sfalcio dell'erba su tutto il territorio comunale ed ha acquisito i contratti di servizio in essere per il comune di San Pietro al Tanagro.

L'amministrazione ombra ha inoltre presentato richiesta al presidente del consiglio per la trasmissione in diretta dei consigli comunali al fine di favorire la partecipazione dei cittadini e per l'istituzione di commissioni consiliare su materie sensibili come bilancio e puc. Secondo quanto riportato sul volantino, Piera Aromando e il gruppo di San Pietro in Movimento ha inoltre ottenuto tutti gli atti relativi al bilancio che ora stanno visionando e su cui assicurano che la comunità sarà presto informata. Anche l'illuminazione pubblica è stata oggetto di intervento chiedendo all'amministrazione Quaranta di provvedere alla sostituzione di tutte le lampadine non funzionanti sul territorio sulla base degli adempimenti contrattuali ed, inoltre, anche a richiedere la manutenzione dell'impianto vista la presenza di molte zree che restano al buio sul territorio

Anna Maria CAVA

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.