Politica

Scade il 27 aprile il termine per la presentazione delle liste per le elezioni amministrative del prossimo 26 maggio. I Comuni del comprensorio in fermento sono 7: Auletta; Caggiano; Casalbuono; Sala Consilina; Salvitelle; San Pietro al Tanagro; San Rufo.

Dappertutto situazioni fluide, e tali resteranno fino all’ultimo, poche le certezze. Tra queste che la Lega Vallo di Diano ci prova, con propri candidati, a sedersi in consiglio comunale a San Rufo, Auletta e probabilmente a Sala Consilina. A San Rufo l’unico, ad oggi, candidato sindaco, l’uscente Michele Marmo, ha nella sua lista, grazie ad un accordo raggiunto circa due mesi fa, i leghisti Domenico Setaro e Fabio Leuzzi. Nel suo paese fa un passo indietro il coordinatore della Lega Vallo di Diano, Giuseppe Vitolo, perché – stando a quanto dichiara – sarà impegnato nei prossimi mesi a lavorare sul territorio per la crescita del partito.

E sempre la Lega, ad Auletta, guidata da Pietro Gaito, ha presentato già da mesi il candidato che entra nella lista civica capeggiata dall’attuale sindaco Pietro Pessolano. Il nome è quello di Luigi Vignuoli. (Se dovesse esserci bisogno di ulteriore supporto i salviniani hanno dato come disponibili i nomi di Filippo Opromolla, Giuseppe Pessolano e Rosa Maria Soldovieri). Qui ci riprovano di nuovo, con Pessolano, Antonio Addesso e il vicesindaco Luigi Cavallo. A sfidarli la lista guidata dal giovane professionista, Antonio Caggiano, e con lui ci sono il segretario del PD locale, Nino De Maffutiis, e il consigliere di minoranza Donato Gagliardi.

 

A Sala Consilina dovrebbero essere tre le liste ma per ora l’unica certezza è la candidatura a sindaco di Francesco Cavallone che avrebbe la compagine già pronta con molti nomi nuovi e volti giovani. Sta provando a comporre una squadra l’Avv. Domenico Cartolano forte dell’appoggio di alcuni navigati politici locali. Che pare si siano detti pronti a metterci apertamente la faccia o persone di fiducia. Si dice abbia ad esempio il sostegno di Antonio Coiro e della famiglia Ferrari, con probabile candidata Domenica dell’attuale maggioranza. Il centrodestra salese invece, su spinta della pasionaria leghista Loredana Maraniello, sta tentando di trovare la quadra tra coordinatori e delegati dei vari partiti ma è ancora in alto mare.

La Lega non avrà alcun candidato ufficiale a Casalbuono dove si confronteranno due nomi: uno è Carmine Adinolfi insieme con l’uscente, perché al terzo mandato, Attilio Romano, l’altro dovrebbe essere Francesco Romano. Stessa situazione a San Pietro al Tanagro, dove pare si stia muovendo l’attuale consigliere di minoranza Piera Aromando per provare a spodestare Domenico Quaranta.

Rosa ROMANO

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.