Politica

Sono state protocollate ufficialmente questa mattina le dimissioni di Teresa Pascale inviate con pec venerdì scorso che, lascia quindi l'amministrazione comunale di Polla. Una decisione a lungo meditata ma scaturita a seguito malcontento e delusione provocata da atteggiamenti, pare anche molto irriguardosi, nei suoi confronti da parte di alcuni componenti della maggioranza. Tante le parole di stima e i messaggio di vicinanza ricevuti dall'ormai ex assessore e consigliere di Polla a cui, la stessa Teresa Pascale ha voluto rispondere con un lungo post su facebook in cui ha ringraziato quanti l'hanno sostenuta in questo momento, rendendolo anche meno duro e quanti l'hanno sostenuto nel suo impegno politico partendo dagli elettori a cui ha promesso comunque il massimo impegno a favore del suo Paese e, ancor più per l'ospedale.

"A chi mi chiedeva i motivi di questa mia dolorosa, ma ponderata decisione - scrive Teresa Pascale - ,rispondo semplicemente che non sono i ruoli istituzionali che determinano le scelte migliori ,bensì la volontà e la serietà delle persone che anche fuori dal Palazzo possono dare buoni frutti. In pectore ho tanta voglia ,ancora, da semplice cittadina di dare il meglio di me".

Ora la parola passa al consiglio comunale. Giunte le dimissioni il primo cittadino Rocco Giuliano le commenta sottolineando come il dispiacere è tanto ma, il suo ruolo, impone comunque di porre al primo posto il bene comune invitando i consiglieri al buon senso. Entro 10 giorni sarà convocato il consiglio comunale nel corso del quale ci sarà la surroga del consigliere dimissionario. A ricevere la convocazione sarà quindi il primo dei non eletti lo scorso giugno, quindi Graziano Vocca che ottenne 233 preferenze. Vocca ha già ricoperto nella passata legislazione il ruolo di assessore al comune di Polla a fianco del Sindaco Rocco Giuliano con delega allo sport. Graziano Vocca sarà ora chiamato a sostituire il consigliere dimissionario a partire dal prossimo consiglio comunale che, come da art. 38 comma 8 del Testo Unico Ento Locali dovrà essere convocato entro 10 giorni dal momento in cui sono state protocollate le dimissioni che sono irrevocabili ed immediatamente esecutive.

Anna Maria CAVA

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.