Politica

Politica


Ottimo risultato per Stefano Caldoro, presidente della Campania, che si piazza al terzo posto nella graduatoria del consenso dei governatori delle regioni, condotta da IPR Marketing per il "Sole 24 Ore". Caldoro, in netta ripresa rispetto ai precedenti sondaggi, ha ottenuto il 55% dei consensi.

Politica


Ha destato interesse domenica pomeriggio a Sala Consilina l'incontro organizzato dal Movimento 5 Stelle e che ha visto la presenza di Carlo Sibilia, segretario della III Commissione Affari Esteri e Comunitari. Un folto pubblico ha affollato per l'occasione l'aula magna delle Scuole Elementari di Via Matteotti, interagendo con il cittadino – deputato del movimento guidato da Beppe Grillo. La riunione, moderata dal portavoce ed attivista del movimento valdianese Antonio Gallo, iniziata intorno alle 18 si è protratta per più di 3 ore, con la partecipazione e l'attenzione popolare che si è mantenuta costante fino alla fine, alternando alle domande numerosi applausi. In apertura una presentazione del Movimento 5 Stelle da parte di Carlo Sibilia e un breve excursus sulle attività parlamentari svolte nell'arco di questa legislatura e sulla futura programmazione. Successivamente diversi interventi hanno riportato l'attenzione in particolare sui temi all'ordine del giorno in questo periodo nel Vallo di Diano. E così si è parlato tra l'altro della crisi delle aziende e delle piccole e medie imprese su richiesta dell'imprenditore Giuseppe Di Giuseppe, di ambiente e processo Chernobyl su spunto di Roberto De Luca, di signoraggio bancario grazie all'input di Pino Arnone, della soppressione del Tribunale di Sala Consilina grazie all'intervento di Michelina Chirichella. Sullo sfondo gli organizzatori hanno posto una gigantografia dell'assegno da 2milioni 560mila euro che i parlamentari 5 Stelle, attraverso tagli effettuati ai loro emolumenti, hanno destinato ad un apposito fondo per le micro imprese. Proprio questo argomento, e le istruzioni di come accedere al fondo, è stato oggetto di una apposita domanda posta da Paolino De Falco, come pure la richiesta di intervento a favore del 60enne Angelo Rosciano, detenuto a Poggioreale nonostante le gravi condizioni di salute causate da una avanzata forma di diabete. Su questo ultimo punto Sibilia ha promesso un intervento parlamentare, confermando tra le altre cose l'impegno del Movimento 5 Stelle per il ripristino dei Tribunali Minori soppressi dalla Riforma della Geografia Giudiziaria. Insomma tanta carne al fuoco ieri a Sala Consilina, ma soprattutto la sensazione che nei prossimi appuntamenti elettorali le forze tradizionalmente in campo dovranno imparare a fare i conti anche nel Vallo di Diano con il movimento di Beppe Grillo.

Politica


A Buonabitacolo è polemica tra maggioranza e opposizione sul caso di Via Grancia. Il gruppo di minoranza attacca l'amministrazione comunale guidata dal sindaco Beniamino Curcio di aver destinato i fondi per la messa in sicurezza di Via Grancia, ad altri lavori sul territorio comunale. Il primo cittadino replica sottolineando l'assenza della minoranza al consiglio comunale nel quale era in discussione l'argomento e precisando che i lavori di maggior interesse per i cittadini della zona sono stati effettuati regolarmente

Politica


Sarebbe ormai in atto una vera e propria paralisi amministrativa a San Pietro al Tanagro, dove da diversi giorni i responsabili dell'Ufficio Tecnico e il Responsabile Amministrativo non hanno la possibilità di lavorare e istruire pratiche, perché l'Amministrazione non avrebbe rinnovato loro le convenzioni. La denuncia arriva dai Gruppi di opposizione, a parlare infatti sono Giovanni Romano e Giovanni Graziano che in una nota congiunta segnalano il problema ed il blocco che non manca di causare disagi, ai Cittadini del piccolo centro del Vallo di Diano. A parlare per primo è Giovanni Romano: "E' una situazione paradossale, che ci lascia senza parole, gli uffici infatti che dovrebbero rilasciare pareri e istruire pratiche sono bloccati, ma la cosa che mi lascia senza parole è l'assenza della Giunta". Posizione condivisa da Giovanni Graziano: "Questo è solo uno dei sintomi del collasso amministrativo della Maggioranza a guida Quaranta –sottolinea il consigliere di minoranza- da quando è partita la caccia allo scranno più alto, scontro che si era aperto già nelle primarie che ha visto fronteggiarsi Renziani e Cuperliani. Insomma –conclude Graziano- siamo prossimi alle amministrative e la maggioranza ci arriva spaccata". Insomma una situazione paradossale che, che secondo i consiglieri di minoranza di San Pietro al Tanagro lascia sbalorditi i cittadini della piccola Comunità del Vallo di Diano.

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.