Politica

Politica


In queste ore appare a Santa Marina un volantino che attacca l'amministrazione comunale ma soprattutto il consigliere regionale Giovanni Fortunato. Al centro del volantino polemico le ultime notizie che vedono il Comune di Santa Marina inserito nell'elenco dei Comuni Italiani per accoglienza ai rifugiati politici. In particolare, ciò che più si evidenzia, almeno secondo il volantino, è il malcontento di alcuni cittadini, non per il senso di accoglienza e solidarietà dimostrato, quanto più per l'assenza di un posto idoneo in cui accogliere le persone, già duramente provate dalle difficoltà dei loro paesi. La notizia, inoltre, è stata anche l'occasione per porre l'accento su altre problematiche che, sempre secondo gli scriventi, vengono mal gestite dall'amministrazione o comunque gestite secondo una politica di potere manifestata da un'unica persona. Gli autori del manifesto, infatti, non sembra siano disposti a concedere sconti se si tiene conto dell'attacco diretto ed esplicitamente citato al consigliere Fortunato, oltre alle accuse rivolte all'amministrazione comunale. In sintesi, nel volantino, viene spiegato come, accogliere i rifugiati politici non possa essere considerato come elemento per giudicare un'amministrazione comunale attenta alle politiche sociali, accusando peraltro gli stessi di aver dimostrato interessamento solo per secondi fini. "Se fosse vero che l'amministrazione Fortunato fosse attenta alle politiche sociali – si legge sul manifesto – non avrebbe fatto il modo che il Piano di Zona S9 venisse commissariato, con una spesa a danno della collettività. Risorse, - si legge ancora – che potevano essere utilizzate per alleviare in parte le sofferenze delle persone più deboli e bisognose di assistenza". con particolare, in quest'ultimo passaggio, ad anziani e malati, oltre che a quelle persone che per motivi diversi possono aver bisogno di aiuto e sostegno

Politica

alt

Riceviamo e pubblichiamo dal gruppo "Insieme per Polla" una lettera aperta- manifesto pubblico sulla vicenda della chisura di mattina della bilbioteca pubblica di Polla.

Il ruggito del coniglio e quello del ... sindaco delle gaffes!

"Non è un buon momento per il sindaco di Polla, Rocco Giuliano che continua a confezionare gaffes. La settimana scorsa è finito nel mirino della nota trasmissione satirico-umoristica di Radio RAI, "Il ruggito del coniglio" per la lettera che il nostro sindaco ha inviato alle Autorità competenti per chiedere la sistemazione del Fossato Maltempo. Lo ha fatto, però, copiando la stessa identica lettera che aveva inviato nel 1994 cambiando solo la data per cui gli sfottò dei conduttori della seguitissima trasmissione erano pressoché scontati con grave danno per l'immagine di Polla.

Non meno risibile la vicenda dei giorni scorsi relativa alla chiusura in orario antimeridiano della Biblioteca Comunale. Con un ruggito da ...sindaco l'immarcescibile Giuliano ha collezionato l'ennesima gaffe in quanto ha giustificato la sua decisione col fatto che di mattina la Biblioteca sarebbe scarsamente frequentata perché i ragazzi vanno a scuola, dimenticando che una Biblioteca pubblica non deve essere al servizio dei soli alunni delle scuole medie inferiori e superiori ma anche dei giovani che frequentano l'Università (soprattutto quelli fuori sede) e delle persone alle quali piace leggere.
Ma il sindaco ha superato se stesso quando ha dichiarato di averlo fatto perché il comune ha l'obbligo di risparmiare per abbassare le tasse dei Pollesi che, ricordiamolo, sono tra le più alte d'Italia !!!
Poiché ha dimenticato di dire a quanto ammonterebbe il risparmio, proviamo a farlo noi. La Biblioteca, in cui sono impegnate due Operatrici (delle quali una con funzioni direttive dipendente comunale, l'altra assegnata al comune ma pagata dalla Regione Campania) era aperta in orario antimeridiano (dalle ore 8,30 alle 12,45 con la presenza a turno delle Operatrici) e tutti i pomeriggi (dalle ore 15,00 alle ore 20,30 sabato compreso).
Per effetto della decisione del sindaco ora la biblioteca è aperta solo in orario pomeridiano dalle ore 14,30 alle 20,30. Quindi si è aumentato l'orario pomeridiano di soli 30 minuti causando, però, la chiusura totale in ore antimeridiane.
Dov'è e a quanto ammonta il risparmio? Il risparmio è di ZERO euro.
Francamente la motivazione addotta dal sindaco appare risibile per cui sentiamo il dovere di chiedergli di ritrovare un pizzico di coraggio e di onestà intellettuale, che sembra avere del tutto smarrita, e comunicare alla popolazione i veri motivi della sua improvvisa quanto improvvida decisione. Un capriccio? Forse. Uno sfizio? Quasi certamente.

Per quanto riguarda il taglio delle spese, considerato che la chiusura in orario antimeridiano della Biblioteca non comporta alcun risparmio, aspettiamo di conoscere dove sono (se ci sono) altri tagli e altri risparmi. Sappiamo solo che per tentare di ripianare il disavanzo è stato acceso con Cassa Depositi e Prestiti un mutuo che graverà su tutti i Pollesi per i prossimi 30 lunghi anni.
In attesa di una risposta che difficilmente arriverà torniamo a suggerirgli ancora una volta una ricetta semplice semplice: tagliando gli emolumenti di sindaco (3.500 euro al mese), vicesindaco (1.700 euro al mese) e assessori (1.500 euro al mese) si risparmiano dalla sera alla mattina e in un colpo solo circa 100.000 euro l'anno.
Questo sarebbe un bel risparmio da investire in modo più produttivo e utile per Polla, soprattutto se si tiene conto che una botta importante all'enorme deficit comunale l'hanno data proprio sindaco e vicesindaco, "compagni di merenda" da almeno dieci anni".

INSIEME PER POLLA

Politica


La ricostituzione del partito di Forza Italia a livello nazionale, porta alla riorganizzazione anche nel Vallo di Diano di militanti del partito e simpatizzanti che, a fianco del responsabile di zona Valentino Di Brizzi, si riuniscono nell'ottica di quelle che sono le nuove idee del partito, volte ad un maggior coinvolgimento di volti nuovi con idee e progetti nuovi in grado di contribuire anche al rilancio dei territori marginali. Diversi i Club Forza Silvio costituitisi negli ultimi mesi nel Vallo di Diano tra i quali anche un club a Teggiano dove, su indicazione del responsabile di zona Valentino Di Brizzi e dei sostenitori del gruppo a Teggiano, l'Onorevole Mara Carfagna, commissario provinciale di Forza Italia, ha individuato nella persona dell'Architetto Nunzio Di Sarli, il responsabile cittadino per il Partito. Alla base dell'impegno assunto dal neo responsabile territoriale di Forza Italia di Teggiano, innanzitutto la volontà di contribuire con idee nuove, alla crescita e allo sviluppo del territorio che, soprattutto negli ultimi tempi, risulta essere sempre meno tutelato, cercando di conquistare la fiducia e il sostegno di quanti condividano la voglia di partecipare ad un progetto che possa portare ad un'inversione di tendenza rispetto all'attuale situazione del territorio.

Politica

alt

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa dal "Gruppo Positivo", una proposta nuova per Sala Consilina che "scalda i motori" in vista delle prossime elezioni amministrative.

NASCE A SALA IL GRUPPO "POSITIVO"
"Siamo un gruppo di cittadini di Sala Consilina, giovani ed ex giovani, che non per caso si sono ritrovati, come ormai troppo spesso si fa, a lamentarsi delle oc-casioni mancate e delle promesse disilluse.
E' stato proprio durante una di queste chiacchierate che, scherzando sul nome da assegnare al gruppo, tra le varie ipotesi, uno di noi ha proposto "positivo".
"Positivo" infatti è lo spirito che ci accomuna, certi che solo con la partecipazio-ne attiva si può incidere sul futuro.
"Positivo" perché ci siamo subito detti che non potevamo continuare a lamen-tarci dei problemi, senza preoccuparci di trovare contestualmente delle soluzio-ni, tutti insieme, mettendo in campo ognuno le proprie esperienze, le proprie ca-pacità e le proprie coscienze, così che tale esercizio potesse diventare più facile e leggero.
Ci siamo confrontati e mescolati per redigere il nostro Manifesto, 11 punti che collegati tra loro danno la visione politica della strada che vogliamo percorrere.
Undici temi che hanno bisogno di essere sviluppati, per questo abbiamo costitui-to altrettanti gruppi di lavoro che, in maniera autonoma e trasparente, si occupe-ranno di produrre progetti sostenibili ed inequivocabilmente positivi.
Ci aspettiamo che, con lo stesso entusiasmo con cui il gruppo ha lanciato il se-me della partecipazione, si avvicineranno altri volenterosi che, fuori da arcaiche logiche fatte di peso elettorale, di "famiglie numerose" e di interessi, vogliano contribuire apportando entusiasmo, competenze e qualità ai lavori in corso.
Ci auguriamo che questo percorso possa portare alla formazione di una squadra che partecipi alla competizione elettorale per le prossime elezioni comunali di Sala Consilina, certi che il consenso arriverà in quanto avremo puntato su pro-getti realizzabili e partecipati.
La nostra città è pronta, attende di voltare pagina".

www.gruppopositivo.it
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
fb Moderatore Positivo
tw @gruppopositivo
tel. 328 6870390

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.